Immagine della settimana

Iscrizione alla lista di distribuzione esonews
potw1307-it — Immagine della settimana
Specchio ultrasottile in prova all’ESO
18 febbraio 2013: Questo notevole specchio sottile deformabile è stato consegnato all’ESO a Garching, in Germania ed è mostrato mentre viene sottoposto a diversi test. Ha un diametro di 1120 millimetri, ma è spesso soltanto 2 millimetri, cosa che lo rende molto più sottile della maggior parte delle finestre di vetro. Lo specchio è molto sottile, quindi flessibile al punto che le forze magnetiche applicate su di esso riescono ad alterare la forma della sua superficie riflettente. Quando lo specchio sarà in uso, la sua superficie verrà costantemente alterata in quantità minuscole, per correggere l’effetto sfocatura dell’atmosfera terrestre e così creare immagini molto più nitide. Il nuovo specchio deformabile secondario (deformable secondary mirror, DSM) sostituirà l’attuale specchio secondario in una delle quattro unità del telescopio VLT. L’intera struttura secondaria include un gruppo di 1170 attuatori che applicano una forza su 1170 magneti fissati sulla parte posteriore dello specchio sottile. Sofisticati congegni elettronici appositi ...
potw1306-it — Immagine della settimana
Disegni di laser e luce
11 febbraio 2013: Nel corso di una limpida notte bavarese, il personale dell'ESO ha partecipato alle riprese di un episodio di ESOcast dedicato all’unità compatta della nuova stella guida laser, qui mostrata in azione all’Osservatorio Pubblico Allgäu di Ottobeuren, in Germania. Sfruttando il bagliore emanato dai telefoni cellulari e la fotografia a lunga esposizione, il personale ha tracciato le lettere “ESO” con la luce, sullo sfondo dell’osservatorio. Appena a sinistra del fascio luminoso verticale è possibile osservare la Via Lattea. Leggermente più in alto dell’orizzonte, sopra l’osservatorio, si può individuare in lontananza la scia tracciata da un velivolo. Il laser ha un potente raggio luminoso di 20 Watt, e per proteggere piloti e passeggeri è stata creata, da parte della Deutsche Flugsicherung (responsabile del controllo del traffico aereo in Germania), una zona di divieto di volo attorno all’osservatorio durante le ore notturne di osservazione. Le stelle guida laser sono stelle artificiali create nell’atmosfera ...
potw1305-it — Immagine della settimana
Tramonto all'Osservatorio del Paranal
04 febbraio 2013: Babak Tafreshi, un ambasciatore fotografo dell'ESO, ha scattato questa suggestiva foto dell'Osservatorio dell'ESO al Paranal nel momento del tramonto. Il cielo bello e terso suggerisce le eccezionali condizioni atmosfetiche del luogo, una delle principali ragioni per cui l'ESO ha scelto il Paranal come sito del VLT (Very Large Telescope), il suo fiore all'occhiello. Il VLT - che puo essere visto sul Cerro Paranal, la vetta più alta visibile nell'immagine, con un altitudine di 2600 metri - è l'osservatorio astronomico a luce visibile più avanzato al mondo, consiste in quattro Unità Telescopiche, ciascuna munita di uno specchio principale del diametro di 8,2 metri e di quattro telescopi ausiliari con specchio da 1,8 metri. Il VLT opera a lunghezze d'onda visibili e infrarosse e tra le osservazioni pionieristiche del VLT troviamo la prima immagine diretta di un esopianeta (si veda eso0515) e il monitoraggio delle stelle orbitanti il buco nero all'interno della Via ...
potw1304-it — Immagine della settimana
Un peso massimo intergalattico
28 gennaio 2013: Questa immagine di campo profondo mostra un cosiddetto superammasso di galassie - un enorme complesso di ammassi di galassie tra di loro legati. Questo superammasso, noto come Abell 901/902, comprende tre ammassi principali ed un certo numero di filamenti galattici, tipici di tali super-strutture. Uno degli ammassi, Abell 901a, può essere individuato sopra ed appena a destra della prominente stella rossa vicina al centro dell'immagine. Un secondo, Abell 901b, si trova a destra di Abell 901a e leggermente più in basso. Infine, l'ammasso Abell 902 è visibile direttamente sotto la stella rossa, verso il bordo inferiore dell'immagine. Il superammasso Abell 901/902 si trova ad oltre due miliardi di anni luce dalla Terra e contiene centinaia di galassie in una regione di circa 16 milioni di anni luce. Per confronto, il Gruppo Locale di galassie - che contiene la nostra Via Lattea insieme ad altre 50 galassie - misura approssimativamente 10 ...
potw1303-it — Immagine della settimana
APEX sotto la Luna
21 gennaio 2013: Un'altra notte stellata sull'altipiano di Chajnantor nelle Ande cilene. Il primo quadrante della Luna risplende intensamente in questa fotografia e brilla di più degli oggetti celesti circondanti. Tuttavia, per telescopi radio come APEX (Atacama Pathfinder Experiment) la luminosità lunare non è un problema per le osservazioni. Infatti, visto che anche il Sole stesso non è molto luminoso nelle lunghezze d'onda radio, e che queste lunghezze d'onda non illuminano il cielo nello stesso modo, questo telescopio può anche essere usato durante il giorno, se non viene puntato direttamente verso Sole. APEX è un telescopio di 12 metri di diametro che osserva la luce nelle lunghezze d'onda millimetriche e submillimetriche. Gli astronomi, osservando con APEX, possono vedere fenomeni che sarebbero invisibili a lunghezze d'onda più corte della luce infrarossa o in luce visibile. Per esempio, APEX può osservare attraverso dense nubi interstellari costituite da gas e polveri cosmiche, svelando regioni nascoste nelle ...
potw1302-it — Immagine della settimana
ALMA sovrastato dalle vette montuose
14 gennaio 2013: A prima vista questa foto panoramica mostra lo scenario montuoso dell'altipiano di Chajnantor, in Cile, con neve e ghiaccio disseminati sul terreno arido. Le vette principali, da destra a sinistra, sono Cerro Chajnantor, Cerro Toco, Juriques, e il caratteristico vulcano conico Licancabur (si veda potw1240) abbastanza impressionanti! Tuttavia le vere protagoniste di questa foto sono le piccole strutture appena visibili al centro dell'immagine - percettibili solo strizzando abbastanza forte gli occhi. Queste strutture, sovrastate dalle montagne vicine, sono le antenne che formano l'Atacama Large Millimeter/submillimeter Array (ALMA), un grande telescopio radio. Nonostante possa sembrare piccolo in questo panorama, ALMA è composto in realtà da una grande quantità di antenne di 12 e 7 metri di diametro e, una volta completato, sarà composto di un totale di 66 antenne, distribuite su distanze fino a 16 chilometri sull'altipiano. La fine dei lavori di costruzione di ALMA è prevista nel 2013, ma i ...
potw1252-it — Immagine della settimana
La solitudine di ALMA
24 dicembre 2012: Questa visuale panoramica dell'altopiano Chajnantor mostra il luogo del Atacama Large Millimeter/submillimeter Array (ALMA), scattata da una postazione vicino alla cima di Cerro Chico. Babak Tafreshi, un ESO Photo Ambassador,e' riuscito a catturare la sensazione di solitudine che si prova al luogo in cui si trova ALMA, 5000 metri sopra il livello del mare sulle Ande Cilene. Luce ed ombra dipingono il paesaggio, aumentando l'atmosfera ultraterrena del territorio. In primo piano, le antenne ALMA raggruppate insieme sembrano una folla di strani e robotici visitatori all'altopiano. Al completamento del telescopio, nel 2013, ci saranno un totale di 66 di questo tipo di antenne, che operano insieme. ALMA sta gia' rivoluzionando il modo in cui gli astronomi studiano l'universo a lunghezze d'onda millimetriche e submillimetriche. Anche se con una gamma parziale di antenne, ALMA e' piu' potente di qualsiasi precedente telescopio a queste lunghezze d'onda, dando cosi' agli astronomi una capacita' di ...
potw1249-it — Immagine della settimana
Da Antu verso Yepun - La costruzione del VLT
03 dicembre 2012: ESO quest'anno festeggia i propri 50 anni di vita e per celebrare questo importante anniversario vi mostriamo alcuni sguardi sulla nostra storia. Una volta al mese, nel corso del 2012, una speciale Foto della Settimana "Allora ed oggi" mostra come le cose siano cambiate nel tempo presso gli osservatori di La Silla e di Paranal, nel centro di ESO di Santiago del Cile e nel quartiere generale in Germania, a Garching, vicino a Monaco di Baviera. Il Very Large Telescope (VLT), il fiore all'occhiello di ESO a Cerro Paranal, in Cile, è composto di quattro enormi Unità Telescopiche (UT), ognuno con uno specchio di 8.2 metri di diametro, e quattro telescopi ausiliari mobili da 1.8 metri di diametro. La nostra coppia di fotografie di questo mese mostra un'Unità Telescopica in costruzione, e una al giorno d'oggi. L'inizio dei lavori della cupola della prima Unità Telescopica  (UT1) è visibile nell'immagine storica, ...
potw1248-it — Immagine della settimana
Due cacciatori di pianeti fotografati a La Silla
26 novembre 2012: Per secoli filosofi e scienziati si sono interrogati sulla possibilità dell'esistenza di pianeti abitabili al di fuori del Sistema Solare. Oggi quest'idea è più che una semplice speculazione: negli ultimi due decenni varie centinaia di pianeti extrasolari sono stati scopertida astronomi in tutto il mondo. Varie tecniche differenti sono usate in questa ricerca di nuovi mondi. In questa inusuale fotografia sono stati catturati nella stessa immagine due telescopi che impiegano due di queste tecniche di osservazione, il telescopio di 3.6 metri di diametro di ESO, con lo spettrografo HARPS, e il telescopio spaziale CoRoT. La fotografia è stata ripresa da Alexandre Santerne, un astronomo che studia lui stesso i pianeti extrasolari.  Lo spettrografo High Accuracy Radial velocity Planetary Search (HARPS), il più avanzato cacciatore di pianeti, è uno strumento sul telescopio di ESO di 3.6 metri di diametro. La cupola aperta di questo telescopio può essere vista sulla sinistra di ...
potw1246-it — Immagine della settimana
Una fotografia, molte storie
12 novembre 2012: L'ambasciatore fotografico di ESO, Babak Tafreshi ha catturato una fantastica immagine del cielo sopra l'osservatorio dell'ESO a Paranal, con una grande varietà di oggetti distanti. Il più evidente di questi è la nebulosa della Carena, l'oggetto di colore rosso che risplende intensamente nel centro dell'immagine. La nebulosa della Carena si trova nella costellazione della Carena, a circa 7500 anni-luce dalla Terra. Questa nube di gas luminoso e polveri è la nebulosa più brillante del cielo e contiene molte delle stelle conosciute più luminose e più massive della Via Lattea, come per esempio Eta Carinae. La nebulosa della Carena è un perfetto banco di prova per gli astronomi per svelare i misteri della nascita e della morte violenta delle stelle massive. Per vedere alcune meravigliose immagini della nebulosa della Carena ottenute recentemente dall'ESO, si vedano eso1208, eso1145 e eso1031. Sotto la nebulosa della Carena vediamo l'ammasso Pozzo dei Desideri (NGC 3532). Quest'ammasso aperto di stelle giovani è stato ...
potw1245-it — Immagine della settimana
La costruzione delle residenza di Paranal - Dalla turbolenza alla quiete
05 novembre 2012: ESO quest'anno festeggia i propri 50 anni di vita e per celebrare questo importante anniversario vi mostriamo alcuni sguardi sulla nostra storia. Una volta al mese, nel corso del 2012, una speciale Foto della Settimana "Allora ed oggi" mostra come le cose siano cambiate nel tempo presso gli osservatori di La Silla e di Paranal, nel centro di ESO di Santiago del Cile e nel quartiere generale in Germania, a Garching, vicino a Monaco di Baviera. Nella coppia di fotografie di questo mese, prese all'osservatorio di ESO a Paranal, nel deserto cileno di Atacama, paragoniamo un animato sito di costruzione, come appariva nel novembre 1999, con il risultato finale al giorno d'oggi: l'edificio dell'osservatorio destinato agli alloggi, conosciuto come la Residencia di Paranal. Immaginate il cambiamento tra allora ed oggi: il rumore metallico dei martelli e dei trapani e il frastuono dei trattori e delle gru hanno lasciato posto alla ...
potw1244-it — Immagine della settimana
Un luogo per svelare i misteri dell'universo freddo
29 ottobre 2012: Questa magnifica foto panoramica presa da Babak Tafreshi, un ambasciatore fotografico di ESO, mostra gli ultimi raggi di luce solare che illuminano l'altipiano di Chajnantor nel deserto cileno di Atacama. Quest'altipiano è il luogo dove si trova il telescopio Atacama Pathfinder Experiment (APEX), che si può vedere a sinistra dell'immagine. Da questo remoto posto sulla Terra, a 5000 metri di altitudine sul livello del mare, APEX studia l'"universo freddo".  APEX è un telescopio di 12 metri di diametro, che osserva la luce a lunghezze d'onda millimetriche e submillimetriche. Osservando con APEX, gli astronomi possono vedere fenomeni che sarebbero  invisibili a lunghezze d'onda più corte. Questo telescopio permette lo studio delle nubi molecolari - le dense regioni costituite da gas e polvere cosmica nelle quali nascono le nuove stelle - che sono scure e oscurate dalle polveri se osservate in  luce visibile o infrarossa, ma che sono molto luminose a queste lunghezze d'onda ...
potw1241-it — Immagine della settimana
Una VISTA prima del tramonto
08 ottobre 2012: L'Osservatorio Paranal dell"ESO - collocato in Cile nella regione Atacama - e' conosciuto particolarmente per il Very Large Telescope (VLT), piu' importante struttura telescopica. Nonostante cio', negli ultimi anni il sito e' diventato dimora di due telescopi di ricerca all'avanguardia. Questi nuovi membri della famiglia Paranal sono creati per immaginare larghe aree del cielo in poco tempo e profondamente.  Uno di loro e' il Visible and Infrared Survey Telescope for Astronomy (VISTA) di 4.1 metri, collocato sulla vetta non lontano dalla cima di Paranal. E' rappresentato in questa bellissima immagine scattata da Paranal da ESO Photo Ambassador, Babak Tafreshi. VISTA e' il telescopio di ricerca piu' largo del mondo ed e' in operazione da dicembre 2009. Nell'angolo piu' basso a destra dell'immagine, la struttura intorno a VISTA appare di fronte ad una catena montuosa che sembra interminabile e che si estende fino all'orizzonte. Quando il tramonto si avvicina, le montagne creano lunghe ombre, che lentamente coprono le tonalita' marroncine che colorano il magnifico ...
potw1240-it — Immagine della settimana
Sentinelle dell'emblematico e conico Licancabur sul Chajnantor
01 ottobre 2012: Questa impressionante immagine panoramica raffigura l'altopiano Chanjantor - dimora del Atacama Large Millimeter/submillimeter Array (ALMA) - con il maestoso vulcano Licancabur sullo sfondo. Sorvergliato da sopra il Licancabur, una foresta glaciale di penitentes in primo piano. I penitentes sono un curioso fenomeno naturale che si trova in regioni di alta quota. Sono punte di neve o ghiaccio duro, con punte affilate rivolte al sole, raggiungendo altezze comprese tra pochi centimetri a diversi metri. Si puo' leggere di piu' a proposito in una precedente foto della settimana (potw1221). Il vulcano Licancabur, con un'altitudine di 5920 metri, e' il vulcano piu' emblematico nell'area di San Pedro de Atacama, in Cile. La sua forma conica lo rende facilmente riconoscibile anche da molto lontano. E' collocato nella parte piu' a sud del confine tra Cile e Bolivia. Il vulcano contiene uno dei piu' alti laghi nel suo cratere di vetta. Questo lago ha attratto ...
potw1239-it — Immagine della settimana
E' prossima la notte di un giorno difficile
24 settembre 2012: Il tramonto di solito è un segno che un altro giorno di lavoro è finito. Le luci della città si accendono lentamente e la gente torna a casa desiderosa di gustarsi la sera e una buona nottata. Tuttavia, questo non si applica agli astronomi che lavorano ad un osservatorio come l'Osservatorio Paranal di ESO in Cile. Le osservazioni cominciano non appena il sole è scomparso dietro l'orizzonte. Tutto dev'essere pronto prima del crepuscolo. Questa fotografia panoramica ha catturato il Very Large Telescope di ESO (VLT) sullo sfondo di un bellissimo crepuscolo su Cerro Paranal. Le recinzioni del VLT risaltano nell'immagine dato che i telescopi sono pronti per una notte di studio dell'universo. Il VLT è il telescopio ottico avanzato più poderoso al mondo, che consiste di quattro unità telescopiche, con specchi principali dal diametro di 8,2 metri, e da quattro telescopi ausiliari mobili (ATs) da 1,8 metri, visibili nell'angolo sinistro dell'immagine. I telescopi ...
potw1230-it — Immagine della settimana
Il campo base Paranal dall'alto
23 luglio 2012: Guardando giu' dalla cima del Cerro Paranal, nel deserto di Atacama, dove si trova l'ESO Very Large Telescope, il campo base dell'osservatorio si distende al di sotto. La Paranal Residencia, un paradiso per coloro che lavorano sulla montagna, si puo' osservare al centro con una cupola sul suo tetto. Alla sinistra della Residencia, dall'altro lato della strada, si trova la palestra del campo base e, alla sua sinistra, il Mirror Maintenance Building (MMB), dove i larghi specchi del VLT vengono periodicamente puliti e ricoperti. Dietro al MMB si trova la centrale elettrica del luogo, e, piu' avanti a sinistra, l'edificio dell'officina meccanica. Lo Star Track, un sentiero che va dalla Residencia alla cima, termina al lato della montagna in primo piano. Il sole era tramontato solo un quarto d'ora prima che questa fotografia fosse scattata, lasciando il campo base toccato da una bellissima luce arancio. Questo crepuscolo crea un'ombra gentile che danno alle colline una grande ...
potw1227-it — Immagine della settimana
Un Oasi per gli Astronomi — La Residencia ESO nel Passato e nel Presente
02 luglio 2012: L'ESO compie cinquant'anni quest'anno, e per celebrare questo importante anniversario, vi mostreremo scorci della nostra storia. Una volta al mese per tutto il 2012, un'Immagine della Settimana (Picture of the Week) speciale, della serie "Passato e Presente" (Then and Now) mostra come le cose sono cambiate nei decenni nei siti della Silla e di Paranal, negli uffici dell'ESO a Santiago del Cile e nel quartier generale dell'ESO a Garching bei München, Germania. Da Febbraio 2001 (vedi eso0205), La Residencia sul Paranal ha fornito un alloggio per le persone che lavorano nella sede ESO sul Cerro Paranal nel deserto cileno di Atacama, anche casa del Very Large Telescope ESO (VLT). Questo mese, le nostre fotografie  "Passato al Presente" -- entrambe scattate dall'ambasciatore fotografo Gerhard Hüdepohl -- ci danno una vista unica di come questa oasi nel deserto sia stata costruita. La foto storica mostra la Residencia in costruzione alla fine del 2000. ...
potw1226-it — Immagine della settimana
Marte, 2099?
25 giugno 2012: Una fredda oscura notte su Marte, nel mezzo di un arido deserto una strada illuminata da luci artificiali serpeggia verso un solitario avamposto umano sulla cima di un antica montagna. O almeno, questo è quello che un fan di fantascienza potrebbe pensare di questa spettrale vista. La fotografia in effetti mostra l'osservatorio ESO situato sul Cerro Paranal, casa del Very Large Telescope (VLT), sulla Terra. Tuttavia, è facile immaginarlo come la futura vista che potremmo avere su Marte, forse alla fine del secolo. Ed è per questo che Julien Girard, che ha scattato questa foto, l'ha intitolata "mars 2099". Situato a 2600 metri di altitudine, l'osservatorio Paranal si trova in uno dei posti più aridi della Terra, il deserto cileno di Atacama. Il paesaggio è così marziano, che infatti L'European Space Agency(ESA) e la NASA testano i loro rover marziani in questa regione. Per esempio, un team ESA ha recentemente ...
potw1225-it — Immagine della settimana
Il laser di Yepun e le Nubi di Magellano
18 giugno 2012: Uno dei maggiori nemici dell'astronomo è l'atmosfera terrestre, che fa in modo che gli oggetti nel cosmo appaiano sfocati quando osservati da telescopi con base a terra. Per contrastare ciò, gli astronomi usano una tecnica chiamata ottica adattiva, nella quale specchi mobili controllati da un computer sono aggiustati e spostati centinaia di volte al secondo per correggere le distorsioni create dall'atmosfera. Questa spettacolare immagine mostra Yepun [1], la quarta Unità Telescopica del Very Large Telescope, mentre manda un potente fascio laser verso il cielo. Questo fascio crea un punto luminoso -- una stella artificiale -- nell'atmosfera terrestre eccitando gli strati di atomi di sodio posti ad un altitudine di 90 km. Questa Laser Guide Star (LGS) è parte del sistema ottico adattabile del VLT. La luce di ritorno dalla stella artificiale è usata come punto di riferimento per variare la posizione degli specchio mobili e  rimuovere gli effetti della deformazione ...
potw1224-it — Immagine della settimana
La via Lattea in cascata
11 giugno 2012: Molti scatti astronomici catturano la bellezza mozzafiato del cielo, e questo non fa eccezione. Comunque, in questo panorama c'è qualcosa di inusuale. Dietro al Very Large Telescope ESO (VLT), due flussi di stelle sembrano scendere come una cascata o, anche, salire al cielo come delle colonne di fumo. Questo perchè questa foto panoramica cattura l'intera cupola del cielo, dallo zenith all'orizzonte a 360 gradi. Questi due flussi sono a dire il vero parte di una sola fascia, facente parte della nostra galassia, la via Lattea che attraversa il cielo da orizzonte a orizzonte. Mentre "scavalca" il cielo, sembra diffondersi per tutta la lunghezza del lato superiore della foto, a causa della distorsione che è stata necessaria per  comprimere la cupola del cielo in un immagine piatta e rettangolare. Per comprendere questa immagine, immaginate che il lato sinistro sia attaccato al lato destro, creando un cerchio attorno a voi, e il ...
Risultati 61 a 80 di 118
Mandateci i vostri commenti!
Sottoscrizione alle Notize dell'ESO