Una grande macchia fredda scoperta su Giove

Così grande da poter ingoiare varie Terre, la grande macchia rossa di Giove è una tempesta gigantesca che infuria da secoli con venti che soffiano a più di 600 chilometri all’ora. Ora però ha una rivale: gli astronomi hanno scoperto che Giove ha una seconda grande macchia, questa volta, una fredda.

Nelle regioni polari del pianeta, gli astronomi hanno trovato una macchia scura nell’alta atmosfera circa 200 gradi più fredda dei suoi dintorni. Appropriatamente chiamata “la grande macchia fredda”, questa caratteristica intrigante è paragonabile in dimensioni alla grande macchia rossa - 24’000 su 12’000 chilometri. I dati ripresi negli ultimi 15 anni mostrano che la grande macchia fredda è molto più volatile della sua cugina che invece cambia lentamente. Essa cambia drammaticamente in forma e dimensioni nell’arco di giorni e settimane - ma non sparisce mai e rimane sempre nella stessa posizione.

Si pensa che la grande macchia fredda sia causata dalle potenti aurore polari del pianeta, che conducono energia nell’atmosfera nella forma di calore, che fluisce attorno al pianeta. Esso crea una regione più fredda nell’alta atmosfera. La grande macchia fredda crea il primo sistema meteorologico, mai osservato, generato da aurore.


Crediti:

ESO/T. Stallard

A proposito dell'immagine

Identificazione:potw1716a
Lingua:it
Tipo:Collage
Data di pubblicazione:Lunedì 17 Aprile 2017 06:00
Dimensione:2388 x 2023 px

A proposito delll'oggetto

Nome:Jupiter
Tipo:Solar System : Planet : Feature : Atmosphere

Formati delle immagini

JPEG grande
702,7 KB

Zoom


Sfondi

1024x768
138,9 KB
1280x1024
209,3 KB
1600x1200
295,6 KB
1920x1200
346,7 KB
2048x1536
475,7 KB

Colori e filtri

BandaLunghezza d'ondaTelescopio
Infrarosso
H3+
3.953 μmVery Large Telescope
CRIRES

 

Vedere anche