eso1113it — Foto Comunicato Stampa

Fuochi d’artificio da stelle in punto di morte

13 aprile 2011

Questa immagine della nebulosa NGC 3582, ottenuta con il WFI (Wide Field Imager) montato sul telescopio dell’MPG/ESO da 2,2 metri all’Osservatorio di La Silla in Cile, mostra anelli giganteschi di gas che ricordano le protuberanze solari. Si pensa che tali anelli siano stati espulsi da stelle morenti, ma in queste incubatrici stellari sono presenti anche stelle nuove, appena nate. Queste stelle giovani e piene di energia emettono intensa radiazione ultravioletta che fa risplendere il gas della nebulosa, producendo lo spettacolo pirotecnico che qui vediamo.

NGC 3582 fa parte di una grande regione di formazione stellare nella Via Lattea detta RCW 57. Vicina al piano della galassia, si trova nella costellazione australe della Carena (la chiglia della nave di Giasone, Argo). John Herschel fu il primo ad individuare questa complessa regione di gas brillante e nubi oscure nel 1834, durante il suo soggiorno in Sud Africa.

Alcune delle stelle che si formano nelle regioni come NGC 3582 sono molto più pesanti del sole. Queste stelle pachidermiche emettono energia a tassi prodigiosi e finiscono le loro brevi vite in un’esplosione nota come supernova. Il materiale espulso in questi eventi drammatici crea bolle nel gas e nella polvere circostanti. Questa è la più probabile causa delle strutture da anello visibili in questa immagine.

La fotografia è resa attraverso l’uso di vari filtri. I dati del WFI ottenuti con un filtro rosso sono poi mostrati in rosso e in verde, così come i dati ottenuti con un filtro che isola l’emissione caratteristica dell’idrogeno sono in rosso. Dati infrarossi della DSS (Digitized Sky Survey) sono mostrati in blu.

Questa immagine è stata elaborata dall’ESO usando i dati originali identificati dallo statunitense Joe DePasquale [1] per partecipare alla competizione astrofotografica “Tesori Nascosti 2010” dell’ESO [2]. La competizione è stata organizzata dall’ESO nel periodo ottobre-novembre 2010 per tutti coloro che amano creare belle immagini del cielo notturno utilizzando dati astronomici ottenuti con un telescopio professionale.

Note

[1] DePasquale ha esaminato l’archivio dell’ESO e identificato i dati che ha poi utilizzato per produrre l’immagine di NGC 3582, classificatasi decima nelle competizione, tra le circa 100 inviate. La sua immagine originale si trova qui.

[2] La competizione dell’ESO “Tesori Nascosti 2010” ha dato agli amanti dell’astronomia l’opportunità di scandagliare gli enormi archivi di dati astronomici dell’ESO, alla ricerca di una gemma preziosa ben nascosta che attendeva l’intervento dei partecipanti per essere portata alla luce e fatta risplendere. Per sapere di più su “Tesori Nascosti” potete visitare il sito http://www.eso.org/public/outreach/hiddentreasures/.

Ulteriori Informazioni

L’ESO (European Southern Observatory) è la principale organizzazione intergovernativa di Astronomia in Europa e l’osservatorio astronomico più produttivo al mondo. È sostenuto da 15 paesi: Austria, Belgio, Brasile, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Olanda, Portogallo, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia, e Svizzera. L’ESO svolge un ambizioso programma che si concentra sulla progettazione, costruzione e gestione di potenti strumenti astronomici da terra che consentano agli astronomi di realizzare importanti scoperte scientifiche. L’ESO ha anche un ruolo di punta nel promuovere e organizzare la cooperazione nella ricerca astronomica. L’ESO gestisce tre siti osservativi unici al mondo in Cile: La Silla, Paranal e Chajnantor. Sul Paranal, l’ESO gestisce il Very Large Telescope, osservatorio astronomico d’avanguardia nella banda visibile. L’ESO è il partner europeo di un telescopio astronomico di concetto rivoluzionario, ALMA, il più grande progetto astronomico esistente. L’ESO al momento sta progettando l’European Extremely Large Telescope o E-ELT (significa Telescopio Europeo Estremamente Grande), di 42 metri, che opera nell'ottico e infrarosso vicino e che diventerà “il più grande occhio del mondo rivolto al cielo”.

Links

Contatti

Anna Wolter
INAF-Osservatorio Astronomico di Brera
Milano, ITALY
Tel.: +39 02 72320321
E-mail: anna.wolter@brera.inaf.it

Richard Hook
ESO, La Silla, Paranal, E-ELT and Survey Telescopes Public Information Officer
Garching bei München, Germany
Tel.: +49 89 3200 6655
Cell.: +49 151 1537 3591
E-mail: rhook@eso.org

Questa è una traduzione del Comunicato Stampa dell'ESO eso1113.
Bookmark and Share

Sul Comunicato Stampa

Comunicato Stampa N":eso1113it
Nome:NGC 3582
Tipo:• Milky Way : Nebula : Type : Star Formation
Facility:MPG/ESO 2.2-metre telescope

Immagini

Wide Field Imager view of the star formation region NGC 3582
Wide Field Imager view of the star formation region NGC 3582
soltanto in inglese
NGC 3582 in the constellation of Carina
NGC 3582 in the constellation of Carina
soltanto in inglese
Wide-field view of the sky around NGC 3582
Wide-field view of the sky around NGC 3582
soltanto in inglese

Video

Zooming in on the star-forming region NGC 3582
Zooming in on the star-forming region NGC 3582
soltanto in inglese

Vedere anche