Notizie dall'Universo per i bambini di tutto il mondo

La calma prima della tempesta di Saturno

19 maggio 2011

Saturno è uno dei mondi più belli del nostro Sistema Solare, con tutti quei meravigliosi anelli che circondano il pianeta. È molto più lontano della Terra dal Sole, e infatti per completare un giro attorno al Sole impiega molto più tempo. Poiché un anno è il tempo necessario ad un pianeta per fare un giro completo attorno al Sole, gli anni su Saturno sono molto più lunghi di quelli terrestri. Nel tempo che ci mette Saturno per fare un giro intorno al Sole, sulla Terra sono passati 30 anni!

Gli astronomi sanno che circa una volta ogni anno di Saturno – e cioè una volta ogni 30 anni terrestri – una tempesta fortissima sconvolge l'atmosfera normalmente calma del pianeta. L'astronomo Leigh Fletcher, che lavora all'Università di Oxford nel Regno Unito, fa parte di un gruppo di astronomi che hanno studiato una di queste tempeste dal primo momento in cui è stata osservata lo scorso dicembre.

Si tratta della sesta tempesta mai osservata su Saturno. Ciò che la rende ancora più speciale è il fatto che in questo momento una navicella spaziale, Cassini, sta orbitando attorno a Saturno, in una posizione perfetta per osservare la tempesta. Il gruppo di astronomi ha studiato le immagini mandate da Cassini, e anche le osservazioni fatte da un potente telescopio a Terra, che si chiama Very Large Telescope.

L'astronomo Leigh Fletcher ci dice che la tempesta aveva “creato un'esplosione gigantesca, violenta e complicata di una nube luminosa”. Inoltre, ha reso alcune regioni sopra alle nuvole di Saturno molto più calde del normale – qualcosa che gli astronomi non avevano mai visto prima.

Fatto curioso: Saturno è il secondo pianeta più grande del Sistema Solare, eppure è così leggero che galleggerebbe sull'acqua, se trovassimo una bacinella abbastanza grande da contenerlo!

Questa è una versione per ragazzi del comunicato stampa dell'ESO eso1116.