Kids

eso1212it — Comunicato Stampa Scientifico

Le abitudini alimentari delle galassie adolescenti

14 marzo 2012

Nuove osservazioni effettuate con il VLT (Very Large Telescope) dell'ESO contribuiscono in modo significativo alla nostra comprensione delle crescita delle galassie "adolescenti". Nella più grande survey di questo tipo, alcuni astronomi hanno scoperto che le galassie modificano i loro gusti alimentari negli anni della giovinezza -- il periodo che va circa da 3 a 5 miliardi di anni dopo il Big Bang. All'inizio di questa fase il loro spuntino preferito è costituito da un flusso continuo di gas, mentre più avanti le galassie crescono soprattutto cannibalizzando altre galassie più piccole.

Gli astronomi sanno da qualche tempo che le galassie primordiali erano più piccole delle impressionanti spirali ed ellittiche che popolano ora l'Universo. Durante l'evoluzione del cosmo, le galassie hanno guadagnato peso, ma il loro cibo e le loro abitudini alimentari sono ancora misteriosi. Una nuova survey di galassie ben selezionate si è concentrata sugli anni della giovinezza -- all'incirca il periodo che corrisponde a 3 - 5 miliardi di anni dopo il Big Bang.

Utilizzando strumenti all'avanguardia installati al VLT dell'ESO, un'equipe internazionale sta cercando di capire cosa sia veramente accaduto. Utilizzando più di cento ore di tempo osservativo l'equipe ha raccolto la più grande collezione di osservazioni dettagliate di galassie ricche di gas in questo stadio precoce di sviluppo [1].

"Due diversi modi di far crescere le galassie si contrappongono: eventi violenti di fusione, quando galassie più grandi inglobano galassie più piccole, oppure un flusso continuo e più graduale di gas che cade sulle galassie. Entrambi questi modi conducono alla formazione di un grande numero di nuove stelle", spiega Thierry Contini (IRAP, Tolosa, Francia), che guida questa ricerca.

I nuovi risultati indicano un notevole cambiamento nell'evoluzione cosmica delle galassie, quando l'Universo aveva tra i 3 e i 5 miliardi di anni. Un flusso continuo di gas (eso1040) ha probabilmente contribuito significativamente alla costruzione delle galassie nell'Universo dei primordi, mentre le fusioni tra galassie (merger in inglese) sono divenute più importanti in seguito.

"Per capire come le galassie sono cresciute e si sono evolute dobbiamo osservarle nel maggior dettaglio possibile. Lo strumento SINFONI montato al VLT dell'ESO è uno dei mezzi più potenti al mondo per dissezionare le giovani galassie distanti e studiarle. Svolge lo stesso ruolo del microscopio per un biologo", aggiunge Thierry Contini.

Le galassie distanti come quelle della survey sono solo piccole macchie in cielo, ma la qualità eccezionale delle immagini ottenute con il VLT in combinazione con lo strumento SINFONI [2] permette agli astronomi di mappare il moto delle diverse parti delle galassie e di scoprire i loro costituenti. E ci sono state alcune sorprese.

"Per me, la sorpresa più grande è stata la scoperta che in molte galassie la componente gassosa non mostra evidenza di rotazione. Questo tipo di galassie non è noto nell'Universo vicino. Nessuna delle teorie attuali prevede questi oggetti", dice Benoît Epinat, un altro membro dell'equipe.

"Inoltre non ci aspettavamo che in così tante galassie giovani della survey gli elementi più pesanti fossero concentrati nelle zone esterne -- l'esatto opposto di quello che vediamo nelle galassie odierne", aggiunge Thierry Contini.

L'equipe sta proprio ora iniziando a esplorare il database completo delle osservazioni. In programma ci sono anche osservazioni con gli strumenti che verranno installati in futuro al VLT, così come con ALMA per studiare il gas freddo delle galassie. Ancora un pò più in là, il telescopio europeo E-ELT sarà lo strumento perfetto per spingere ad epoche ancora più lontane, nell'Universo primordiale, questo tipo di studi.

Note

[1] La survey si chiama MASSIV: Mass Assembly Survey with SINFONI in VVDS, in inglese. La VVDS è la survey profonda con VIMOS-VLT (VIMOS-VLT Deep Survey, in inglese). VIMOS è lo spettrografo multi oggetto (VIsible imaging Multi-Object Spectrograph, in inglese), uno strumento molto potente installato al VLT che è stato utilizzato per trovare le galassie poi utilizzate in MASSIV e misurarne le distanze e le altre proprietà.

[2] SINFONI è lo spettrografo per osservazioni di campo nel vicino infrarosso (Spectrograph for INtegral Field Observations in the Near Infrared in inglese) . È lo strumento del VLT utilizzato per la survey MASSIV. SINFONI opera nella banda 1.1-2.45 µm utilizzando ottiche adattive per migliorare la qualità dell'immagine.

Ulteriori Informazioni

Questo lavoro sulla survey MASSIV è stato presentato in quattro articoli che verranno pubblicati dalla rivista Astronomy & Astrophysics.

L'equipe è composta da T. Contini (Institut de Recherche en Astrophysique et Planétologie [IRAP], CNRS & Université de Toulouse, Francia), B. Epinat (Laboratoire d'Astrophysique de Marseille, CNRS & Université d'Aix-Marseille, Francia [LAM]), D. Vergani (Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica-INAF, Bologna, Italia [IASF BO-INAF]), J. Queyrel (IRAP), L. Tasca (LAM), B. Garilli (Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica-INAF, Milan, Italia [IASF MI-INAF]), O. Le Fevre (LAM), M. Kissler-Patig (ESO), P. Amram (LAM), J. Moultaka (IRAP), L. Paioro (IASF MI-INAF), L. Tresse (LAM), C. López-Sanjuan (LAM), E. Perez-Montero (Instituto de Astrofísica de Andalucía, Granada, Spagna), C. Divoy (IRAP) and V. Perret (LAM).

Nel 2012 cade il 50o anniversario della fondazione dell'ESO (European Southern Observatory, o Osservatorio Australe Europeo).  L'ESO è la principale organizzazione intergovernativa di Astronomia in Europa e l'osservatorio astronomico più produttivo al mondo. È sostenuto da 15 paesi: Austria, Belgio, Brasile, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Olanda, Portogallo, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia, e Svizzera. L'ESO svolge un ambizioso programma che si concentra sulla progettazione, costruzione e gestione di potenti strumenti astronomici da terra che consentano agli astronomi di realizzare importanti scoperte scientifiche. L'ESO ha anche un ruolo di punta nel promuovere e organizzare la cooperazione nella ricerca astronomica. L'ESO gestisce tre siti osservativi unici al mondo in Cile: La Silla, Paranal e Chajnantor. Sul Paranal, l'ESO gestisce il Very Large Telescope, osservatorio astronomico d'avanguardia nella banda visibile e due telescopi per survey. VISTA, il più grande telescopio per survey al mondo, lavora nella banda infrarossa mentre il VST (VLT Survey Telescope) è il più grande telescopio progettato appositamente per produrre survey del cielo in luce visibile. L'ESO è il partner europeo di un telescopio astronomico di concetto rivoluzionario, ALMA, il più grande progetto astronomico esistente. L'ESO al momento sta progettando l'European Extremely Large Telescope o E-ELT (significa Telescopio Europeo Estremamente Grande), della classe dei 40 metri, che opera nell'ottico e infrarosso vicino e che diventerà "il più grande occhio del mondo rivolto al cielo".

Links

Contatti

Anna Wolter
INAF-Osservatorio Astronomico di Brera
Milano, ITALY
Tel.: +39 02 72320321
E-mail: anna.wolter@brera.inaf.it

Daniela Vergani
INAF - IASF
Bologna, ITALY
Tel.: +39 051 639 8686
E-mail: vergani@iasfbo.inaf.it

Thierry Contini
Institut de Recherche en Astrophysique et Planétologie, CNRS & Université de Toulouse
Toulouse, France
Tel.: +33 561 332 814
Cell.: +33 662 641 268
E-mail: Thierry.Contini@irap.omp.eu

Richard Hook
ESO, La Silla, Paranal, E-ELT and Survey Telescopes Public Information Officer
Garching bei München, Germany
Tel.: +49 89 3200 6655
Cell.: +49 151 1537 3591
E-mail: rhook@eso.org

Questa è una traduzione del Comunicato Stampa dell'ESO eso1212.

Sul Comunicato Stampa

Comunicato Stampa N":eso1212it
Nome:Galaxies, VIMOS-VLT Deep Survey (VVDS)
Tipo:• Early Universe : Cosmology : Morphology : Deep Field
• X - Galaxies
• X - Cosmology
Facility:Very Large Telescope
Science data:2012A&A...546A.118V
2012A&A...539A..93Q
2012A&A...539A..92E
2012A&A...539A..91C

Immagini

Galassie adolescenti nell'Universo distante
Galassie adolescenti nell'Universo distante
Galassie adolescenti nell'Universo distante (senza note)
Galassie adolescenti nell'Universo distante (senza note)
Galassie adolescenti nell'Universo distante e il moto del gas
Galassie adolescenti nell'Universo distante e il moto del gas
Panoramica della zona di cielo intorno a un campo della survey MASSIV
Panoramica della zona di cielo intorno a un campo della survey MASSIV

Video

Zoom sulle galassie adolescenti dell'Universo lontano
Zoom sulle galassie adolescenti dell'Universo lontano

Vedere anche