Notizie dall'Universo per i bambini di tutto il mondo

Tracciando i confini di una galassia

16 maggio 2012

La luce delle centinaia di miliardi di stelle di questa galassia riempie la nostra nuova fotografia spaziale con un bagliore diffuso. È difficile indovinare la forma della galassia, perché la luce si attenua dolcemente allontanandosi dal centro, senza che ci sia un confine vero e proprio.

Per visualizzare la forma della galassia, innanzitutto clicca sulla foto e osserva l'ingrandimento. Ora immagina di tracciare un bordo attorno al bagliore luminoso usando una penna scura. Avrà una forma ellittica, come un pallone da rugby. Infatti, gli astronomi chiamano questo tipo di galassie “ellittiche”. Esistono anche galassie che sembrano vortici nello spazio, dette “spirali”, e poi c’è una grande varietà di galassie “irregolari”. (La nostra galassia, la Via Lattea, è una spirale.)

Le ellittiche sono le galassie più grandi nell’Universo, e le loro stelle si muovono attorno al centro in ogni direzione. Questo le rende molto diverse dalle galassie a spirale, in cui tutte le stelle orbitano intorno al centro come se stessero su una superficie piana invisibile. In pratica, se una galassia ellittica è come un pallone da rugby, una galassia a spirale è piatta e sottile, come un vassoio per il cibo.

A differenza delle galassie a spirale, le ellittiche di solito hanno pochissima polvere. Quest’ellittica, però, ne contiene un po’, come ci rivela la striscia ondulata davanti al centro. Gli astronomi pensano che siano i resti di una galassia a spirale che è stata fatta a pezzi dalla fortissima gravità della galassia ellittica!

Fatto curioso: Per raccogliere abbastanza luce da questa galassia e scattare la foto sono state necessarie 50 ore! Un tempo piuttosto lungo per fare “cheese”, non ti pare?

Questa è una versione per ragazzi del comunicato stampa dell'ESO eso1221.