Scegli la lingua:
Deutsch Deutsch Nederlands Português español English Íslenska polski Türkçe
Notizie dall'Universo per i bambini di tutto il mondo

Un’idea brillante per studiare quei pianeti così poco brillanti

27 giugno 2012

Gli astronomi hanno utilizzato un nuovo metodo per osservare la luce debole di un pianeta che orbita attorno a una stella lontana. A pensarci sembra quasi incredibile, perché i pianeti sono molto meno luminosi delle stelle, e di solito la loro luce è completamente offuscata dalla luce della stella. (È come cercare di vedere un giocattolo di quelli che s’illuminano al buio in una stanza piena di luce.)

Di esopianeti (così gli astronomi chiamano quei pianeti che non appartengono al nostro Sistema solare) ne sono già stati individuati quasi 800. Poiché sono molto fiochi e distanti, la maggior parte non è stato possibile osservarla con un telescopio, e gli astronomi li hanno trovati studiando degli indizi rivelatori, come l’indebolirsi della luce della stella quando un esopianeta le passa davanti, o il tremolare della luce stellare causato dall’attrazione di gravità del pianeta.

Gli astronomi sono in grado di dedurre tante cose sugli esopianeti che transitano davanti alle loro stelle. Questo perché la luce stellare attraversa l’atmosfera del pianeta prima di giungere a Terra, e molte informazioni sull’atmosfera del pianeta rimangono nella luce, a disposizione degli astronomi attenti.

Però c’è un problema: i pianeti che passano davanti alla propria stella sono pochi, sono soltanto quei casi fortunati in cui la stella lontana, l’esopianeta e la nostra Terra si ritrovano perfettamente allineati.

Ma ora gli astronomi hanno inventato una nuova tecnica, molto furba, che permette di osservare la luce fioca di un esopianeta senza che questa sia completamente offuscata dalla luce della stella. Con questo nuovo metodo gli astronomi possono studiare direttamente la luce degli esopianeti, a differenza di quei pochi esopianeti fotografati finora. In questo modo, sono in grado di scoprire moltissime informazioni sulle atmosfere e sull’ambiente di tanti nuovi mondi lontani!

Fatto curioso: Se un alieno osservasse il nostro Sistema solare, vedrebbe la Terra circa 10 miliardi (10,000,000,000) di volte meno luminosa del Sole!

Questa è una versione per ragazzi del comunicato stampa dell'ESO eso1227.