Siamo soli?

L'E-ELT sta portando l'astronomia un passo più in là. Con un telescopio della classe dei 40 metri che incorporando l'ottica adattiva, l'E-ELT condurrà a molte nuove scoperte rivoluzionarie.

Artist impression of the E-ELTL'E-ELT ha abbracciato la causa della ricerca dei pianeti extrasolari – pianeti orbitanti intorno ad altre stelle. Questo porterà non solo alla scoperta di pianeti con masse simili a quelle della Terra, attraverso misure indirette dell'oscillazione delle stelle perturbate dai pianeti che orbitano intorno a loro, ma anche al diretto ottenimento di immagini di pianeti più grandi, e possibilmente persino alla caratterizzazione delle loro atmosfere.

Inoltre, l'insieme degli strumenti dell'E-ELT consentirà agli astronomi di esaminare le primissime fasi della formazione di sistemi planetari e di rilevare la presenza di acqua e molecole organiche in dischi protoplanetari intorno a stelle in fase di formazione. Perciò l'E-ELT risponderà a domande fondamentali riguardo la nascita ed evoluzione dei pianeti e ci porterà più vicini a rispondere alla domanda: siamo soli? A parte l'ovvio interesse scientifico, questo fatto rappresenterebbe un grande passo avanti per l'intera umanità.

Indietro            Avanti