Notizie dall'Universo per i bambini di tutto il mondo

I paroloni dell’astronomia

04 gennaio 2012

L’astronomia ha un linguaggio piuttosto tecnico e incomprensibile, vero? Ci sono molte parole strane, come galassia e nebulosa. Bene, ora ti sveliamo un segreto: la maggior parte di queste parole sono semplicemente traduzioni di parole normalissime in lingue antiche. Per esempio la parola ‘galassia’ viene da un termine greco che significa ‘bianco latte’. E la parola ‘nebulosa’ da un termine latino che indica una ‘nuvola’.

Come avrai già capito, tutte queste parole descrivono gli oggetti celesti a cui sono collegate. Per esempio, la nostra galassia sembra una striscia di luce bianca come il latte nel cielo notturno (e questo è anche il motivo per cui la chiamiamo Via Lattea). Una nebulosa invece è una nuvola di gas e polvere nello spazio.

La foto qui sopra ci fa vedere una famosissima nebulosa, chiamata Nebulosa Omega, che si trova nel cielo notturno in una costellazione detta Sagittario. La fotografia è stata scattata con un telescopio chiamato Very Large Telescope, situato in Cile in Sud America. È una delle immagini più nitide di questa nebulosa mai ottenute usando un telescopio da Terra!

Fatto curioso: Se ti riferisci a più di una nebulosa, puoi dire nebulose o 'nebulae' (che si legge nebule) in latino, come fanno gli inglesi. Attento a non confonderti!

Questa e' una versione per ragazzi del comunicato stampa dell'ESO eso1201.