eso1225it-ch — Comunicato Stampa Organizzazione

L'ESO costruirà il più grande occhio del mondo rivolto al cielo

11 giugno 2012

L'ESO sta per costruire il più grande telescopio ottico-infrarosso al mondo. Durante la riunione odierna a Garching il Consiglio dell'ESO ha approvato il programma dell'E-ELT (European Extremely Large Telescope), in attesa della conferma dei quattro cosiddetti voti "ad referendum" [1]. L'E-ELT sarà operativo a partire dall'inizio del prossimo decennio.

L'organo di governo dell'ESO, il Consiglio, si è riunito oggi al Quartier Generale dell'ESO a Garching, Germania. L'argomento principale all'ordine del giorno era l'inizio del programma dell'E-ELT (European Extremely Large Telescope, il Telescopio Europeo Estremamente Grande) - il più grande occhio del mondo rivolto al cielo. L'E-ELT avrà uno specchio segmentato da 39,3 metri di diametro e sarà situato sul Cerro Armazones nel nord del Cile, vicino all'Osservatorio del Paranal dell'ESO.

Tutti gli Stati Membri dell'ESO hanno già espresso il proprio sostegno per il progetto dell'E-ELT (si veda eso1150). Il Consiglio ha votato oggi a favore della risoluzione di approvazione dell'E-ELT e della prima serie di strumenti di grandi capacità, in attesa della conferma dei cosiddetti voti ad referendum.

Per approvare l'inizio del programma, due terzi degli Stati Membri (almeno dieci) dovevano votare a favore. Alla riunione del Consiglio hanno votato a favore dell'inizio del programma dell'E-ELT l'Austria, la Germania, l'Olanda, la Repubblica Ceca, la Svezia e la Svizzera. Altri quattro paesi hanno votato a favore ad referendum: Belgio, Finlandia, Italia e Regno Unito. Gli altri quattro Stati Membri stanno lavorando attivamente per aderire al programma nel prossimo futuro.

In seguito alla risoluzione, la spesa per i vari elementi del progetto, al di la' delle prime opere civili, non inizierà fino a quando i contributi promessi dagli Stati Membri, come deciso nei principi di finanziamento approvati dal Consiglio alla fine del 2011, non supereranno il 90% dei 1083 milioni di Euro necessari per completare l'opera (costi del 2012).

Nella programmazione attuale entro il prossimo anno dovrebbero essere approvati i primi grandi contratti industriali per l'E-ELT e impegnata la maggior parte dei fondi. Questo dovrebbe dare sufficiente tempo per soddisfare le condizioni: la conferma dei voti di Belgio, Finlandia, Italia e Regno Unito, la partecipazione al progetto degli altri Stati Membri, il completamento della procedura di ratifica da parte del Brasile.

"Questo è un risultato eccellente e un grande giorno per l'ESO. Possiamo adesso continuare secondo il progamma previsto con questo progetto gigantesco", ha detto il Direttore Generale dell'ESO, Tim de Zeeuw.

I primi contratti per il progetto sono già stati assegnati. Poco prima della riunione del Consiglio è stato firmato un contratto per iniziare uno studio progettuale di dettaglio per l'ambizioso disegno dello specchio adattivo M4. Questo è uno degli elementi che richiedono più tempo di elaborazione di tutto il programma E-ELT e perciò era necessario iniziare presto. Ulteriori dettagli si trovano in ann12032.

È in corso il lavoro di progettazione dettagliata del tracciato della strada per la vetta del Cerro Armazones, dove l'E-ELT sarà costruito, e parte delle opere civili, tra cui la preparazione della strada di accesso alla vetta del Cerro Armazones e il livellamento della piattaforma sulla cima stessa, dovrebbero iniziare quest'anno.

"L'E-ELT manterrà l'ESO in una posizione predominante per decenni a venire e porterà una straordinaria messe di risultati scientifici", ha concluso il Presidente del Consiglio, Xavier Barcons.

Note

[1] "Ad referendum" in questo contesto significa: previa conferma da parte delle autorità dello Stato Membro, prima della prossima riunione del Consiglio.

 

Ulteriori Informazioni

Nel 2012 cade il 50o anniversario della fondazione dell'ESO (European Southern Observatory, o Osservatorio Australe Europeo).  L'ESO è la principale organizzazione intergovernativa di Astronomia in Europa e l'osservatorio astronomico più produttivo al mondo. È sostenuto da 15 paesi: Austria, Belgio, Brasile, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Olanda, Portogallo, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia, e Svizzera. L'ESO svolge un ambizioso programma che si concentra sulla progettazione, costruzione e gestione di potenti strumenti astronomici da terra che consentano agli astronomi di realizzare importanti scoperte scientifiche. L'ESO ha anche un ruolo di punta nel promuovere e organizzare la cooperazione nella ricerca astronomica. L'ESO gestisce tre siti osservativi unici al mondo in Cile: La Silla, Paranal e Chajnantor. Sul Paranal, l'ESO gestisce il Very Large Telescope, osservatorio astronomico d'avanguardia nella banda visibile e due telescopi per survey. VISTA, il più grande telescopio per survey al mondo, lavora nella banda infrarossa mentre il VST (VLT Survey Telescope) è il più grande telescopio progettato appositamente per produrre survey del cielo in luce visibile. L'ESO è il partner europeo di un telescopio astronomico di concetto rivoluzionario, ALMA, il più grande progetto astronomico esistente. L'ESO al momento sta progettando l'European Extremely Large Telescope o E-ELT (significa Telescopio Europeo Estremamente Grande), della classe dei 40 metri, che opera nell'ottico e infrarosso vicino e che diventerà "il più grande occhio del mondo rivolto al cielo".

Links

Contatti

Nicolas Cretton
ESO Science Outreach Network
Savosa, Switzerland
Tel.: +41 91 81 53 811
E-mail: eson-switzerland@eso.org

Lars Lindberg Christensen
Head, ESO education and Public Outreach Department
Garching bei München, Germany
Tel.: +49 89 3200 6761
Cell.: +49 173 3872 621
E-mail: lars@eso.org

Richard Hook
ESO, La Silla, Paranal, E-ELT & Survey Telescopes Press Officer
Garching bei München, Germany
Tel.: +49 89 3200 6655
Cell.: +49 151 1537 3591
E-mail: rhook@eso.org

Valentina Rodríguez
ePOD Coordinator in Chile
Santiago, Chile
Tel.: +562 4633123
E-mail: vrodrigu@eso.org

Questa è una traduzione del Comunicato Stampa dell'ESO eso1225.
Bookmark and Share

Sul Comunicato Stampa

Comunicato Stampa N":eso1225it-ch
Nome:European Extremely Large Telescope
Tipo:• Unspecified : Technology : Observatory
• X - E-ELT
• X - Events
Facility:European Extremely Large Telescope

Immagini

Rappresentazione artistica dell'E-ELT
Rappresentazione artistica dell'E-ELT
Rappresentazione artistica dell'E-ELT di notte
Rappresentazione artistica dell'E-ELT di notte
Rappresentazione artistica dell'E-ELT
Rappresentazione artistica dell'E-ELT
Il Consiglio dell'ESO durante la riunione dell'11-12 giugno 2012 a Garching
Il Consiglio dell'ESO durante la riunione dell'11-12 giugno 2012 a Garching

Video

Avvicinandoci all'E-ELT
Avvicinandoci all'E-ELT
Avvicinandoci all'E-ELT di sera, all'inizio delle osservazioni
Avvicinandoci all'E-ELT di sera, all'inizio delle osservazioni
E-ELT: la compilation del 2012
E-ELT: la compilation del 2012

Vedere anche