Notizie dall'Universo per i bambini di tutto il mondo

Cosa c'entra l'aragosta?

20 febbraio 2013

Le fotografie dello spazio sono straordinarie, è vero, ma l'astronomia non è semplicemente un album di foto bellissime, è la chiave con cui apire la porta sui sugreti del cosmo! Questa foto spaziale della Nebulosa  Aragosta è stata scattata nel corso di un gigantesco censimento del cielo (una "survey", come dicono gli astronomi) fatto dal telescopio VISTA. Il censimento ci permetterà di realizzare una mappa della nostra galassia, la Via Lattea, aiutandoci a capire come si sia formata.

Nella fotografia vediamo una regione di spazio riempita da enormi nubi di gas e strisce di polvere: in parole povere, una nebulosa. All'interno di queste nubi stanno crescendo delle stelle, che risplendono di blu e di bianco se le osserviamo nella luce visibile - quella che i nostri occhi riescono a vedere. Ma VISTA osserva il cielo in infrarosso, un tipo di luce che i nostri occhi non riescono a vedere. In luce visibile, questa nebulosa ha tutto un altro aspetto: infatti, se dai un'occhiata qui capisci come mai si chiama "Nebulosa Aragosta".

Nel centro della foto puoi notare un punto brillante di luce, detto "Pismis 24-1". Per tanto tempo, gli astronomi credevano che si trattasse della stella più massiccia del cielo: quasi 300 volte più pesante del nostro Sole. Poi hanno scoperto che non si trattava di una sola stella, ma di tre stelle enormi! Comunque, queste tre stelle sono fra le più grandi che conosciamo nella nostra galassia.

Fatto curioso: Alcuni scienziati sostengono che due stelle su tre siano in realtà sistemi stellari multipli, come Pismis 24-1. Non possiamo essere sicuri che questo sia corretto, perché non è facile distinguere stelle separate quando sono così vicine fra loro. Sappiamo però che circa la metà dei sistemi di stelle vicini al Sole contiene stelle multiple!

Questa e' una versione per ragazzi del comunicato stampa dell'ESO eso1309.