Disegno schematico dello strumento SEPIA

Un nuovo strumento, montato sul telescopio APEX (Atacama Pathfinder Experiment) da 12 metri di diametro, a 5000 metri sul livello del mare nelle Ande cilene, ci offre una nuova finestra sull'Universo, finora inesplorata. Lo strumento SEPIA (Swedish–ESO PI receiver for APEX) sarà in grado di rivelare i deboli segnali emessi dall'acqua e da altre molecole nella Via Lattea, in altre galassie vicine e nell'Universo primordiale.

Il diagramma mostra una veduta tridimensionale di SEPIA. Le aree rosse mostrano il cammino della luce riflessa dagli specchi di diverse dimensioni e orientazioni che focalizzano sul rivelatore la luce raccolta dall'antenna del telescopio. La metà destra del diagramma mostra SHFI, un altro strumento installato su APEX.

Crediti:

ESO/Onsala Space Observatory/I. Lapkin

A proposito dell'immagine

Identificazione:eso1543d
Lingua:it
Tipo:Illustrazione
Data di pubblicazione:Mercoledì 04 Novembre 2015 12:00
Notizie relative:eso1543
Dimensione:6000 x 4000 px

A proposito delll'oggetto

Nome:SEPIA
Tipo:Unspecified : Technology : Observatory : Instrument

Formati delle immagini

JPEG grande
4,9 MB

Zoom


Sfondi

1024x768
305,0 KB
1280x1024
457,9 KB
1600x1200
609,1 KB
1920x1200
672,0 KB
2048x1536
918,3 KB

 

Vedere anche