eso1901it-ch — Comunicato Stampa Organizzazione

Materiale gratuito dal Planetario e Centro Visite dell'ESO Supernova

Una vasta raccolta di materiale gratuito per comunicatori di astronomia viene resa disponibile dal primo planetario al mondo con materiali liberamente scaricabili

11 Gennaio 2019

Da quando è stato inaugurato nell'aprile 2018, il Planetario e Centro Visite Supernova dell"ESO ha condiviso le meraviglie dell'Universo con oltre 55 000 visitatori e catturato l'attenzione del pubblico di tutto il mondo. E da oggi, la vasta libreria di immagini ad alta risoluzione della Supernova, i video sbalorditivi, i testi didattici e le risorse del planetario, nonché una versione digitale della sua mostra astronomica all'avanguardia sono disponibili gratuitamente online.

Il Planetario e Centro Visite Supernova dell'ESO è il primo planetario "libero" (open-source) al mondo e parte della sua missione è lo sviluppo e la condivisione di elementi visivi, testi e materiali sia per il pubblico in generale che per i comunicatori scientifici di astronomia. Ora che la Supernova dell'ESO è aperta al pubblico, il vasto contenuto della sua mostra, una serie di accattivanti spettacoli di planetari e molti altri materiali divulgativi di alta qualità sono disponibili online per il riutilizzo sotto una licenza Creative Commons 4.0. In particolare evidenza tra il materiale liberamente fornito dalla Supernova dell'ESO è la mostra permanente - The Living Universe - che tratta il tema della vita nell'Universo nel senso più ampio. Collega i visitatori con argomenti astronomici concentrandosi sulla connessione tra umanità e Universo e sul modo in cui osserviamo l'Universo, con particolare attenzione agli strumenti dell'ESO. Il testo e le immagini dei pannelli, delle immagini a parete, delle stampe a pavimento e dei touch-screen che costituiscono questa mostra di 2200 m2 sono liberamente disponibili (si veda il riepilogo in fondo).

I pannelli, progettati e installati da design und mehr, possono essere visualizzati sulla pagina Web come contenuti HTML, come file PDF o persino come file InDesign, che consentono di adattare i pannelli a qualsiasi scopo. Rispondono a diverse domande astronomiche su tre diversi livelli: molto brevemente a livello di infotainment, più profondamente a livello educativo e in modo semplice, dedicato ai bambini. Ogni pannello offre immagini straordinarie e ad alta risoluzione e grafiche di facile comprensione.

Oltre ai pannelli, il nuovo archivio online contiene anche più di 100 applicazioni kiosk, che forniscono contenuti interattivi e non interattivi in profondità su diversi argomenti astronomici. Come i pannelli, queste app sono tutte bilingui. Le app verranno aggiornate regolarmente per aggiungere nuovi contenuti e riportare le ultime ricerche astronomiche. Le app funzionano su qualsiasi computer collegato a Internet usando un browser Chrome a schermo intero, ma sono ottimizzate per essere visualizzate su uno schermo con un formato di 16:9 (ad esempio 1920 × 1080 pixel) [1].

Sia gli appassionati di astronomia che i professionisti che lavorano nei centri scientifici possono anche consultare l'ampio database di immagini e video astronomici ad alta risoluzione e di alta qualità che sono stati raccolti per la Supernova dell'ESO. Gli archivi presentano straordinarie immagini astronomiche catturate da telescopi in tutto il mondo, video clip educativi, grafiche di facile comprensione che spiegano fenomeni astronomici, rappresentazioni artistiche e viste mozzafiato del cielo notturno.

L'archivio integra il database già esistente di immagini e video sulla pagina principale dell'ESO. I video nell'archivio di ESO includono anche film di esperienza immersiva a 360x180 gradi che possono essere utilizzati con occhiali per realtà virtuale (VR), come Zeiss VR One, Oculus Rift, HTC Vive o Google Cardboard. Un terzo archivio di immagini e video è disponibile sulla pagina web ESA/Hubble, anch'essa gestita dall'ESO. Tutto il materiale può essere riutilizzato sotto licenze Creative Commons 4.0.

Oltre a tutto questo di materiale accattivante, ESO mette a disposizione anche un archivio musicale contenente quasi 500 brani musicali gratuiti composti dagli Ambasciatori Musicali dell'ESO, tra cui Jennifer Galatis, Johan B. Monell, tonelabs, John Dyson, STAN DART e Steve Buick. Sono inoltre disponibili modelli 3D di ogni cosa, dai telescopi dell'ESO alle orbite delle stelle all'interno della Via Lattea.

L'ESO ha già pubblicato straordinari materiali visivi per i planetari e continua ad aumentare le risorse disponibili online. Tra il materiale liberamente disponibile si possono trovare due spettacoli interi: Europe to the Stars e The Sun, Our Living Star. Mentre la Supernova continua ad affascinare il pubblico, l'ESO continuerà a sviluppare materiali e risorse per la comunicazione dell'astronomia al pubblico.

Content summary

147

pannelli espositivi nel loro allestitimento, come file PDF e Indesign

147

pannelli Html

104

app kiosk (funzionano su tutti i PC con un collegato a Internet con un browse Chrome)

18 500

Immagini della mostra ad alta risoluzione, sotto CC (fino a 50,000 pixel)

5000

Video (animazioni e vodcast), tutti sotto CC (fino a risoluzione UHD)

10

Video di realtà virtuale

460

Archivio musicale

13

Modelli 3D

11

Archivi dei codici sorgente per le applicazioni interattive sviluppate da HITS

26

Webcam, tra cui vedute grandangolari del Paranal e di ALMA da usare nei planetari

 

Note

[1] Le app vengono rilasciate così come sono e ESO, purtroppo, non è in grado di fornire alcun supporto tecnico. Tenete presente che le immagini e i video richiedono alcuni minuti per essere scaricati la prima volta che l'app viene avviata e li memorizza nella cache. Usate il più recente browser Chrome in modalità Kiosk (google-chrome --no-first-run --touch-events = enabled --disable-infobars --disable-session-crashed-bubble --disable-tab-switcher --disable-translate --kiosk URL). Non utilizzate la modalità di navigazione in incognito. Verificate di avere sufficiente spazio di memoria su disco. Le app sono disponibili solo in inglese e tedesco.

Ulteriori Informazioni

Il Planetario e Centro Visite Supernova dell'ESO

Il Planetario e Centro Visite Supernova dell'ESO è un centro di astronomia per il pubblico all'avanguardia e una struttura educativa, situato presso il Quartier Generale dell'ESO a Garching bei München. Il centro ospita il più grande planetario inclinato di Germania, Austria e Svizzera e una mostra interattiva, che mostra l'affascinante mondo dell'astronomia e dell'ESO al fine di ispirare le future generazioni ad apprezzare e comprendere l'universo che ci circonda. Tutti i contenuti sono presentati in inglese e in tedesco. Il nostro programma educativo è gratuito. Per maggiori dettagli visitate: supernova.eso.org

Il planetario e centro espositivo Supernova dell'ESO è frutto di una cooperazione tra l'European Southern Observatory (ESO) e l'Heidelberg Institute for Theoretical Studies (HITS). L'edificio è una donazione della Fondazione tedesca Klaus Tschira Stiftung (KTS), mentre l'ESO gestisce la struttura.

La Fondazione LOR, Evans & Sutherland e Sky-Skan hanno l'onore di sostenere la Supernova dell'ESO.

KTS

La Klaus Tschira Stiftung (KTS) è stata creata nel 1995 dal fisico e co-fondatore del SAP Klaus Tschira (1940 – 2015). È una delle più grandi fondazioni europee non-profit finanziate da privati. La fondazione promuove il progresso delle scienze naturali, matematiche e informatiche e mira ad aumentare l'interesse per questi campi di studio. L'impegno della Fondazione inizia nella scuola materna e prosegue nelle scuole, nelle università e nei centri di ricerca. La fondazione sostiene nuovi metodi di trasferimento della conoscenza scientifica e supporta sia lo sviluppo che la presentazione chiara dei risultati della ricerca.

HITS

L'Istituto di Studi teorici di Heidelberg (Hits gGmbH) è stato istituito nel 2010 dal co-fondatore SAP, Klaus Tschira (1940–2015), e dalla sua fondazione, la Klaus Tschira Stiftung, come istituto di ricerca privato senza scopo di lucro. L’HITS svolge attività di ricerca di base nel campo delle scienze naturali, della matematica e dell'informatica, con particolare attenzione al trattamento, all'elaborazone e all'analisi di grandi quantità di dati. I temi di ricerca spaziano dalla biologia molecolare all'astrofisica. Gli azionisti di HITS sono la Fondazione HITS (HITS Stiftung), sussidiaria della Fondazione Klaus Tschira, l'Università di Heidelberg e l'Istituto Karlsruhe Institute of Technology (KIT). HITS coopera inoltre con altre università e istituti di ricerca e con partner industriali. HITS è finanziata dalla Klaus Tschira Foundation attraverso la HITS Stiftung. Le primarie agenzie esterne di finanziamento sono il Ministero dell'Educazione e Ricerca (BMBF), la Fondazione per la Ricerca tedesca (DFG) e l'Unione Europea.

ESO

L'ESO (European Southern Observatory, o Osservatorio Australe Europeo) è la principale organizzazione intergovernativa di Astronomia in Europa e di gran lunga l'osservatorio astronomico più produttivo al mondo. È sostenuto da 16 paesi: Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia, e Svizzera, oltre al paese che ospita l'ESO, il Cile e l'Australia come partner strategico. L'ESO svolge un ambizioso programma che si concentra sulla progettazione, costruzione e gestione di potenti strumenti astronomici da terra che consentano agli astronomi di realizzare importanti scoperte scientifiche. L'ESO ha anche un ruolo di punta nel promuovere e organizzare la cooperazione nella ricerca astronomica. L'ESO gestisce tre siti osservativi unici al mondo in Cile: La Silla, Paranal e Chajnantor. Sul Paranal, l'ESO gestisce il Very Large Telescope, osservatorio astronomico d'avanguardia nella banda visibile e due telescopi per survey. VISTA, il più grande telescopio per survey al mondo, lavora nella banda infrarossa mentre il VST (VLT Survey Telescope) è il più grande telescopio progettato appositamente per produrre survey del cielo in luce visibile. L'ESO è il partner principale di APEX e di ALMA, il più grande progetto astronomico esistente, sulla piana di Chajnantor. E sul Cerro Armazones, vicino al Paranal, l'ESO sta costruendo l'Extremely Large Telescope o ELT (significa Telescopio Estremamente Grande), un telescopio da 39 metri che diventerà "il più grande occhio del mondo rivolto al cielo".

La traduzione dall'inglese dei comunicati stampa dell'ESO è un servizio dalla Rete di Divulgazione Scientifica dell'ESO (ESON: ESO Science Outreach Network) composta da ricercatori e divulgatori scientifici da tutti gli Stati Membri dell'ESO e altri paesi. Il nodo italiano della rete ESON è gestito da Anna Wolter.

Links

Contatti

Mathias Jäger
Public Information Officer
Garching bei München, Germany
Cell.: +49 176 6239700
E-mail: mjaeger@partner.eso.org

Tania Johnston
ESO Supernova Coordinator
Garching bei München, Germany
Tel.: +49 89 320 061 30
Cell.: +49 170 867 5293
E-mail: tjohnsto@eso.org

Lars Lindberg Christensen
Head of ESO ePOD
Garching bei München, Germany
Tel.: +49 89 3200 6761
Cell.: +49 173 3872 621
E-mail: lars@eso.org

Connect with ESO on social media

Questa è una traduzione del Comunicato Stampa dell'ESO eso1901.

Sul Comunicato Stampa

Comunicato Stampa N":eso1901it-ch
Nome:ESO Supernova Planetarium & Visitor Centre
Tipo:Unspecified : Technology : Observatory : Facility

Immagini

La mostra dellla Supernova dell'ESO
La mostra dellla Supernova dell'ESO
Il primo planetario "libero" al mondo
Il primo planetario "libero" al mondo
Inaugurazione della Supernova dell'ESO - una supernova a Monaco
Inaugurazione della Supernova dell'ESO - una supernova a Monaco

Vedere anche