ALMA individua galassie primordiali

Un'equipe di astronomi ha usato ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array) per individuare l'ubicazione di più di 100 tra le galassie più feconde di formazione stellare nell'Universo primordiale.

La mappa finora migliore di queste lontane galassie polverose è stata realizzata con il telescopio APEX (Atacama Pathfinder Experiment), ma le osservazioni di APEX non erano abbastanza nitide per identificare queste galassie senza ambiguità nelle immagini ad altre lunghezze d'onda. ALMA ha impiegato appena due minuti per ogni galassia per identificarle all'interno di una regione molto piccola, più di 200 volte minore delle grandi macchie di APEX, e con una sensibilità tre volte maggiore.

Questa immagine mostra una selezione delle galassie viste nelle nuove nitide immagini di ALMA (in rosso). Le osservazioni di ALMA, a lunghezze d'onda sub-millimetriche, sono sovrapposte alla veduta infrarossa della regione come vista dallo strumento IRAC sul telescopio spaziale Spitzer (in blu).

Crediti:

ALMA (ESO/NAOJ/NRAO), APEX (MPIfR/ESO/OSO), J. Hodge et al., A. Weiss et al., NASA Spitzer Science Center 

A proposito dell'immagine

Identificazione:eso1318d
Lingua:it
Tipo:Osservazione
Data di pubblicazione:mercoledì 17 aprile 2013 12:00:00
Notizie relative:eso1318
Dimensione:1327 x 1067 px

A proposito delll'oggetto

Nome:Chandra Deep Field South, Galaxies
Tipo:• Early Universe : Galaxy
• X - Galaxies

Formati delle immagini

JPEG grande
306,4 KB

Zoom


Sfondi

1024x768
212,7 KB
1280x1024
298,2 KB
1600x1200
380,3 KB

 

Vedere anche