eso1129it — Foto Comunicato Stampa

Una spirale nel Leone

10 agosto 2011

Questa nuova immagine del VLT (Very Large Telescope) dell'ESO mostra NGC 3521, una galassia a spirale che si trova a circa 35 milioni di anni luce dalla Terra nella costellazione del Leone. Questo oggetto spettacolare, di circa 50 000 anni luce di estensione, ha un nucleo compatto e brillante, circondato da una struttura a spirale ricca di dettagli.

Le caratteristiche distintive della brillante galassia NGC 3521 sono i lunghi bracci a spirale punteggiati da regioni di alta formazione stellare e striati di venature di polvere. I bracci sono irregolari e frammentati, facendo così di NGC 3521 un tipico esempio di spirale flocculenta. Queste galassie hanno bracci a spirale "lanuginosi" in contrasto con gli ampi bracci delle spirali "grand design" come la famosa galassia Vortice o M51, entrambe scoperte da Charles Messier.

NGC 3521 è brillante e relativamente vicina e si può vedere facilmente con un piccolo telescopio simile a quello utilizzato da Messier nel 1700 per catalogare una serie di oggetti nebulosi simili alle comete. Stranamente l'astronomo francese ha identificato molte altre galassie di simile brillanza nella costellazione del Leone, ma non questa spirale flocculenta.

Solo nel 1784, anno in cui Messier pubblicò la versione finale del suo catalogo, un altro famoso astronomo, William Herschel, scoprì NGC 3521 nelle prime fasi della sua dettagliata ricerca di oggetti nel cielo settentrionale. Per mezzo del grande telescopio da 47 cm di diametro, Herschel vide un "centro brillante circondato da una nebulosità", secondo le sue note osservative.

In questa nuova immagine del VLT, bracci a spirale colorati ma ancora non ben definiti sostuiscono la "nebulosità" di Herschel. Le stelle più vecchie dominano nell'area rossastra nel centro, mentre giovani e calde stelle blu si distribuiscono nella parte più esterna dei bracci, più lontano dal centro.

Oleg Maliy, che ha partecipato alla gara dell'ESO "Tesori Nascosti 2010" [1], ha scelto i dati dello strumento FORS1 montato sul VLT all'Osservatorio del Paranal in Cile usati per creare questa straordinaria immagine. Le diverse pose, ottenute per mezzo di tre filtri che fanno passare la luce blu (colorata poi di blu), giallo-verde (colorata di verde) e quella nel vicino infrarosso (colorata di rosso) sono state combinate per creare questa fotografia. L'esposizione totale è di 300 secondi per filtro. L'immagine di NGC 3521 creata da Oleg Maliy si è ben piazzata nella gara, che ha ricevuto circa 100 partecipazioni.

Note

[1] La gara dell'ESO "Tesori Nascosti 2010" ha dato agli astronomi dilettanti l'opportunità di cercare nei vastissimi archivi dell'ESO i dati astronomici che permettessero di portare alla luce delle gemme ben nascoste. Per sapere di più su "Tesori Nascosti" visitate il sito http://www.eso.org/public/outreach/hiddentreasures/.

Ulteriori Informazioni

L’ESO (European Southern Observatory) è la principale organizzazione intergovernativa di Astronomia in Europa e l’osservatorio astronomico più produttivo al mondo. È sostenuto da 15 paesi: Austria, Belgio, Brasile, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Olanda, Portogallo, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia, e Svizzera. L’ESO svolge un ambizioso programma che si concentra sulla progettazione, costruzione e gestione di potenti strumenti astronomici da terra che consentano agli astronomi di realizzare importanti scoperte scientifiche. L’ESO ha anche un ruolo di punta nel promuovere e organizzare la cooperazione nella ricerca astronomica. L’ESO gestisce tre siti osservativi unici al mondo in Cile: La Silla, Paranal e Chajnantor. Sul Paranal, l’ESO gestisce il Very Large Telescope, osservatorio astronomico d’avanguardia nella banda visibile e due telescopi per survey. VISTA, il più grande telescopio per survey al mondo, lavora nella banda infrarossa mentre il VST (VLT Survey Telescope) è il più grande telescopio progettato appositamente per produrre survey del cielo in luce visibile. L’ESO è il partner europeo di un telescopio astronomico di concetto rivoluzionario, ALMA, il più grande progetto astronomico esistente. L’ESO al momento sta progettando l’European Extremely Large Telescope o E-ELT (significa Telescopio Europeo Estremamente Grande), di 40 metri, che opera nell'ottico e infrarosso vicino e che diventerà “il più grande occhio del mondo rivolto al cielo”.

Links

Contatti

Anna Wolter
INAF-Osservatorio Astronomico di Brera
Milano, ITALY
Tel.: +39 02 72320321
E-mail: anna.wolter@brera.inaf.it

Richard Hook
ESO, La Silla, Paranal, E-ELT and Survey Telescopes Public Information Officer
Garching bei München, Germany
Tel.: +49 89 3200 6655
E-mail: rhook@eso.org

Questa è una traduzione del Comunicato Stampa dell'ESO eso1129.

Sul Comunicato Stampa

Comunicato Stampa N":eso1129it
Nome:NGC 3521
Tipo:• Local Universe : Galaxy : Type : Spiral
Facility:Very Large Telescope

Immagini

A spiral galaxy in Leo
A spiral galaxy in Leo
soltanto in inglese
The spiral galaxy NGC 3521 in the constellation of Leo
The spiral galaxy NGC 3521 in the constellation of Leo
soltanto in inglese
Wide-field view of the sky around NGC 3521
Wide-field view of the sky around NGC 3521
soltanto in inglese

Vedere anche