eso1424it — Foto Comunicato Stampa

La galassia del Triangolo in uno scatto del VST

06 agosto 2014

Il VST (VLT Survey Telescope) all'Osservatorio dell'ESO sul Paranal in Cile ha catturato un'immagine ricca di dettagli della galassia Messier 33. Questa spirale vicina, la seconda tra le grandi galassie in ordine di distanza dalla nostra galassia, la Via Lattea, è ricca di ammassi stellari brillanti e nubi di gas e polvere. Questa nuova immagine è una delle panoramiche di questo oggetto più nitida e ricca di dettagli mai ottenuta e mostra molte nubi rossastre di gas che risplendono con particolare nitidezza nei bracci a spirale.

Messier 33, nota anche come NGC 598, si trova a circa tre milioni di anni luce da noi, nella piccola costellazione settentrionale del Triangolo. Spesso chiamata la galassia del Triangolo, fu osservata dal cacciatore di comete francese Charles Messier nell'agosto del 1764 e inserita al posto numero 33 nella sua famosa lista di nebulose e ammassi stellari brillanti. Egli però non fu il primo a registrare questa galassia a spirale: il primo a documentarne la presenza fu infatti con molta probabilità l'astronomo siciliano Giovanni Battista Hodierna circa cent'anni prima.

Anche se la Galassia del Triangolo si trova nel cielo boreale, è appena visibile dal punto di vista meridionale dell'Osservatorio dell'ESO al Paranal in Cile, ma non sale molto in alto nel cielo. Questa immagine è stata scattata dal VST (VLT Survey Telescope), un telescopio per survey da 2,6 metri all'avanguardia con un campo di vista circa due volte la dimensione della Luna piena. Questa immagine è stata prodotta a partire da molte esposizioni singole, tra cui alcune prese con un filtro che lascia passare solo la luce dell'idrogeno incandescente e mette in risalto le nubi rossastre delle nubi di gas nei bracci a spirale.

Tra le tante regioni di formazione stellare nei bracci a spirale di Messier 33 spicca la gigantesca nebulosa NGC 604. Con un diametro di quasi 1500 anni luce è una delle più grandi nebulose a emissione note. Si estende su un'area di circa 40 volte la dimensione della parte visibile della ben più famosa -- e ben più vicina -- Nebulosa di Orione

La Galassia del Triangolo è il terzo membro per dimensione nel Gruppo Locale di galassie che comprende la Via Lattea, la galassia di Andromeda e circa 50 altra galassie più piccole. In una notte molto limpida e buia, questa galassia è appena visibile a occhio nudo ed è considerata l'oggetto celeste più lontano visibile senza supporti ottici. Le condizioni di visibilità non possono che migliorare sul lungo periodo, ma solo per i molto pazienti: la galassia si sta avvicinando a noi a una velocità di circa 100 000 chilometri all'ora.

Uno sguardo più da vicino a questa nuova, bellissima immagine ci permette non solo di ispezionare in dettaglio i bracci a spirale della galassia dove si formano nuove stelle, ma svela anche il ricco scenario di galassie più distanti sparpagliate dietro alla miriade di stelle e nubi incandescenti di NGC 598.

Ulteriori Informazioni

L'ESO (European Southern Observatory, o Osservatorio Australe Europeo) è la principale organizzazione intergovernativa di Astronomia in Europa e l'osservatorio astronomico più produttivo al mondo. È sostenuto da 15 paesi: Austria, Belgio, Brasile, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Olanda, Portogallo, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia, e Svizzera. L'ESO svolge un ambizioso programma che si concentra sulla progettazione, costruzione e gestione di potenti strumenti astronomici da terra che consentano agli astronomi di realizzare importanti scoperte scientifiche. L'ESO ha anche un ruolo di punta nel promuovere e organizzare la cooperazione nella ricerca astronomica. L'ESO gestisce tre siti osservativi unici al mondo in Cile: La Silla, Paranal e Chajnantor. Sul Paranal, l'ESO gestisce il Very Large Telescope, osservatorio astronomico d'avanguardia nella banda visibile e due telescopi per survey. VISTA, il più grande telescopio per survey al mondo, lavora nella banda infrarossa mentre il VST (VLT Survey Telescope) è il più grande telescopio progettato appositamente per produrre survey del cielo in luce visibile. L'ESO è il partner europeo di un telescopio astronomico di concetto rivoluzionario, ALMA, il più grande progetto astronomico esistente. L'ESO al momento sta progettando l'European Extremely Large Telescope o E-ELT (significa Telescopio Europeo Estremamente Grande), un telescopio da 39 metri che opera nell'ottico e infrarosso vicino e che diventerà "il più grande occhio del mondo rivolto al cielo".

La traduzione dall'inglese dei comunicati stampa dell'ESO è un servizio dalla Rete di Divulgazione Scientifica dell'ESO (ESON: ESO Science Outreach Network) composta da ricercatori e divulgatori scientifici da tutti gli Stati Membri dell'ESO e altri paesi. Il nodo italiano della rete ESON è gestito da Anna Wolter.

Links

Contatti

Anna Wolter
INAF-Osservatorio Astronomico di Brera
Milano, ITALY
Tel.: +39 02 72320321
E-mail: anna.wolter@brera.inaf.it

Richard Hook
ESO Public Information Officer
Garching bei München, Germany

Tel.: +49 89 3200 6655
Cell.: +49 151 1537 3591
E-mail: rhook@eso.org

Questa è una traduzione del Comunicato Stampa dell'ESO eso1424.

Sul Comunicato Stampa

Comunicato Stampa N":eso1424it
Nome:Messier 33, NGC 598
Tipo:• Local Universe : Galaxy : Type : Spiral
Facility:VLT Survey Telescope

Immagini

Il VST cattura un'immagine dettagliatissima della galassia del Triangolo
Il VST cattura un'immagine dettagliatissima della galassia del Triangolo
Messier 33 nella costellazione boreale del Triangolo
Messier 33 nella costellazione boreale del Triangolo
Panoramica del cielo intorno a Messier 33
Panoramica del cielo intorno a Messier 33

Video

Zoom sulla galassia del Triangolo
Zoom sulla galassia del Triangolo
Uno sguardo da vicino alla galassia del Triangolo
Uno sguardo da vicino alla galassia del Triangolo

Vedere anche