Kids

eso1218it-ch — Foto Comunicato Stampa

Un ammasso nell'ammasso

25 aprile 2012

L'ammasso stellare NGC 6604 viene evidenziato in questa nuova immagine ottenuta con il WFI (Wide Field Imager) montato sul telescopio da 2,2 metri dell'MPG/ESO all'Osservatorio di La Silla in Cile. Questo ammasso viene spesso trascurato a favore del suo vicino più evidente, la Nebulosa Aquila (nota anche come Messier 16), che si trova a un battito d'ali di distanza. Ma questa inquadratura, che pone l'ammasso stellare nel mezzo del suo paesaggio di nubi di gas e di polvere, mostra quanto NGC 6604 sia degno di essere osservato.

NGC 6604 è il raggruppamento di stelle brillanti in alto a sinistra nell'immagine. È un ammasso giovane e rappresenta la parte più densa di un'associazione più diffusa che contiene un centinaio di brillanti stelle bianco-azzurre [1]. Questa immagine mostra anche la nebulosa associata all'ammasso - una nube risplendente di idrogeno gassoso nota come Sh2-54 [2] - e alcune nubi di polvere.

NGC 6604 si trova a circa 5500 anni luce da noi nella costellazione del Serpente e nel cielo notturno è visibile circa due gradi a nord della nebulosa Aquila (eso0926). Le stelle sono così brillanti da essere facilmente visibili con un piccolo telescopio; sono state catalogate per la prima volta da William Herschel nel 1784. Invece la debole nube di gas è sfuggita agli osservatori fino al 1950, quando Stewart Sharpless la catalogò per mezzo di fotografie dell'atlante celeste del National Geographic–Palomar.

Le stelle giovani e calde dell'ammasso favoriscono la produzione di una nuova generazione di stelle in NGC 6604, raccogliendo in una regione compatta, per mezzo dei forti venti stellari e della radiazione, il materiale che andrà a costruire le stelle. Questa seconda generazione di stelle sostituirà rapidamente la precedente, poichè le giovani stelle, essendo molto massicce, consumano voracemente il loro carburante e vivono una vita breve.

Al di là del fattore estetico, NGC 6604 ha altri motivi per attrarre lo sguardo degli astronomi, poichè emana una strana colonna di gas caldo ionizzato. Simili colonne di gas caldo, che veicolano il materiale che fuoriesce dal giovane ammasso stellare, sono state scoperte anche in altre zone della Via Lattea e in altre galassie a spirale, ma l'esempio di NGC 6604 è abbastanza vicino per permettere agli astronomi di studiarlo in dettaglio.

Questa particolare colonna (spesso chiamata "camino" dagli astronomi) è perpendicolare al piano galattico e si estende per un'incredibile lunghezza di 650 anni luce. Gli astronomi pensano che le stelle calde all'interno di NGC 6604 siano responsabili della produzione del camino, ma sono necessarie ulteriori ricerche per capire a fondo queste strane strutture.

Note

[1] Questa associazione stellare è detta Serpens OB (associazione OB del Serpente). La prima parte del nome si riferisce alla costellazione in cui si trova, mentre le lettere OB indicano il tipo spettrale delle stelle. O e B sono le più calde tra le stelle e la maggior parte delle stelle di questi tipi spettrali sono bianco-azzurre, molto brillanti e relativamente giovani.

[2] Il nome Sh2-54 significa che questo è il 54esimo oggetto nel secondo catalogo di Sharpless di regioni HII, pubblicato nel 1959.

Ulteriori Informazioni

Nel 2012 cade il 50o anniversario della fondazione dell'ESO (European Southern Observatory, o Osservatorio Australe Europeo).  L'ESO è la principale organizzazione intergovernativa di Astronomia in Europa e l'osservatorio astronomico più produttivo al mondo. È sostenuto da 15 paesi: Austria, Belgio, Brasile, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Olanda, Portogallo, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia, e Svizzera. L'ESO svolge un ambizioso programma che si concentra sulla progettazione, costruzione e gestione di potenti strumenti astronomici da terra che consentano agli astronomi di realizzare importanti scoperte scientifiche. L'ESO ha anche un ruolo di punta nel promuovere e organizzare la cooperazione nella ricerca astronomica. L'ESO gestisce tre siti osservativi unici al mondo in Cile: La Silla, Paranal e Chajnantor. Sul Paranal, l'ESO gestisce il Very Large Telescope, osservatorio astronomico d'avanguardia nella banda visibile e due telescopi per survey. VISTA, il più grande telescopio per survey al mondo, lavora nella banda infrarossa mentre il VST (VLT Survey Telescope) è il più grande telescopio progettato appositamente per produrre survey del cielo in luce visibile. L'ESO è il partner europeo di un telescopio astronomico di concetto rivoluzionario, ALMA, il più grande progetto astronomico esistente. L'ESO al momento sta progettando l'European Extremely Large Telescope o E-ELT (significa Telescopio Europeo Estremamente Grande), della classe dei 40 metri, che opera nell'ottico e infrarosso vicino e che diventerà "il più grande occhio del mondo rivolto al cielo".

Links

Contatti

Nicolas Cretton
ESO Science Outreach Network
Savosa, Switzerland
Tel.: +41 91 81 53 811
E-mail: eson-switzerland@eso.org

Richard Hook
ESO, La Silla, Paranal, E-ELT and Survey Telescopes Public Information Officer
Garching bei München, Germany
Tel.: +49 89 3200 6655
Cell.: +49 151 15 37 35 91
E-mail: rhook@eso.org

Questa è una traduzione del Comunicato Stampa dell'ESO eso1218.
Bookmark and Share

Sul Comunicato Stampa

Comunicato Stampa N":eso1218it-ch
Nome:NGC 6604
Tipo:• Milky Way : Star : Grouping : Cluster
• X - Star Clusters
Facility:MPG/ESO 2.2-metre telescope

Immagini

L'ammasso NGC 6604 e dintorni
L'ammasso NGC 6604 e dintorni
L'ammasso stellare NGC 6604 nella costellazione del Serpente
L'ammasso stellare NGC 6604 nella costellazione del Serpente
Panoramica del cielo intorno all'ammasso stellare NGC 6604
Panoramica del cielo intorno all'ammasso stellare NGC 6604

Video

Zoom sull'ammasso stellare NGC 6604
Zoom sull'ammasso stellare NGC 6604
Panoramica della regione dell'ammasso stellare NGC 6604
Panoramica della regione dell'ammasso stellare NGC 6604

Vedere anche