Immagine della settimana 2013

Subscribe to receive news from ESO in your language!
potw1332-it — Immagine della settimana
La calma prima della tempesta
12 Agosto 2013: Questa magnifica immagine ritrae le galassie NGC 799 (sotto) e NGC 800 (sopra) nella costellazione di Cetus (La balena). Questa coppia di galassie è stata osservata per la prima volta dall'astronomo americano Lewis Swift nel 1885. Situate a una distanza di circa 300 milioni di anni-luce, la nostra vista frontale ci permette di renderci conto chiaramente della loro forma. Come la Via Lattea - la nostra galassia - questi oggetti sono entrambi galassie spirali, con caratteristici lunghi bracci che si arrotolano verso un "bulge" centrale brillante. Nei bracci prominenti un gran numero di stelle giovani, caldissime e blu si stanno formando in ammassi (i piccoli punti blu dell'immagine) mentre nel "bulge" centrale un grande gruppo di vecchie stelle fredde e rosse si concentrano in una regione quasi sferica. A prima vista queste galassie sembrano piuttosto simili, ma il diavolo si nasconde nei dettagli. A parte la differenza ovvia di dimensione, ...
potw1331 — Immagine della settimana
Belt of Venus over Cerro Paranal
05 Agosto 2013: This photo shows the view to the east from Paranal Observatory, seconds after the Sun has disappeared behind the horizon. The orange glow of the sunset can be seen against the 1.8-metre VLT Auxiliary Telescopes, and the almost full Moon is hanging in the sky. But the image is more interesting still, thanks to an atmospheric phenomenon known as the Belt of Venus. The grey-bluish shadow above the horizon is the shadow of the Earth, and right above it is a pinkish glow. This phenomenon is produced by the reddened light of the setting Sun being backscattered by the Earth's atmosphere. As well as right after sunset, this atmospheric effect can also be seen shortly before sunrise. A very similar effect can also be observed during a total solar eclipse. The telescopes shown in the image are three of the four 1.8-metre Auxiliary Telescopes, housed in ultra-compact mobile enclosures. These ...
potw1330-it — Immagine della settimana
Messier 100 - Il fasto del "grand design"
29 Luglio 2013: Le galassie a spirale sono di solito oggetti esteticamente molto belli, e ancora di più quando il disco viene visto frontalmente. Quest'immagine è un esempio particolarmente suggestivo: si tratta della galassia a spirale Messier 100, appartenente alla classe di galassie detta "grand design" e che si trova nella parte meridionale della costellazione della Chioma di Berenice, a una distanza di circa 55 milioni di anni-luce dalla Terra. Messier 100 è caratterizzata da bracci a spirale molto ben definiti, ma contiene anche una debole struttura a barra nel centro, per cui viene classificata come galassia di tipo SAB. La barra non è facilmente visibile nell'immagine, ma gli scienziati sono stati capaci di confermarne l'esistenza osservando la galassia in altre lunghezze d'onda. Quest'immagine molto dettagliata mostra le caratteristiche principali di una galassia di questo tipo: le macchie rosse sono enormi nubi di idrogeno gassoso, che riemettono l'energia assorbita da stelle massive appena ...
potw1329-it — Immagine della settimana
L'NTT che gira come una trottola
22 Luglio 2013: Quest'immagine dinamica mostra il New Technology Telescope (NTT), che si trova all'osservatorio La Silla dell'ESO in Cile. La cupola del telescopio, dalla forma molto particolare, appare sfocata, perché la fotografia è stata scattata durante il movimento di rotazione del telescopio per puntare il bersaglio desiderato. Questa foto è stata ripresa con un tempo di esposizione di 30 secondi. Una delle prime cose che noterete in questa immagine è la forma peculiare dell'edificio che ospita il telescopio: se visto dall'esterno, esso presenta degli spigoli, al posto della consueta forma tondeggiante che normalmente caratterizza la cupola di un telescopio. Questo design è stato in seguito molto copiato, anche nel VLT dell'ESO, ma, quando il telescopio venne inaugurato, nel 1989, rappresentava una struttura all'avanguardia. Il design rivoluzionario del NTT mira a garantire una qualità dell'immagine ottimale. Per esempio con un accurato controllo della ventilazione che ottimizza il flusso dell'aria attraverso l'NTT, minimizzando la ...
potw1328 — Immagine della settimana
Wings for Science Fly Over Paranal
15 Luglio 2013: This rare aerial view of the Paranal Observatory was taken in December 2012 by Clémentine Bacri and Adrien Normier, who are flying a special eco-friendly ultralight [1] aeroplane on a year-long journey around the world. This striking view shows the raw natural beauty of the landscape at the remote home of one of the world’s finest astronomical facilities, ESO’s Very Large Telescope (VLT), with its four independent 8.2-metre telescopes sitting at the top of Cerro Paranal. ESO has an ongoing outreach partnership with the ORA Wings for Science project, a non-profit initiative which offers aerial support to public research organisations. The two crew members of the Wings for Science Project did a flyby above the observatories of Northern Chile, among other locations, before they left South America and jumped to Australia. During their trip, they help out scientists by providing aerial capabilities ranging from air sampling to archaeology, biodiversity observation ...
potw1327a — Immagine della settimana
Maëlle's New Toys
08 Luglio 2013: Astronomy and telescopes can sometimes bring out our inner child. In a testament to human curiosity, astronomers keep building ever-larger instruments in remote places throughout the world. ESO Astronomer Julien Girard snapped this cute picture of his daughter during a family day at Paranal Observatory, in the Chilean Andes. Thanks to a trick of perspective, little Maëlle seems to be looking into the open dome of one of the 1.8-metre Auxiliary Telescopes of ESO’s Very Large Telescope (VLT). Although the telescopes are used for serious scientific research, astronomers can sometimes feel like children when playing with such giant “toys”. Julien Girard is an ESO astronomer and an ESO Photo Ambassador based in Chile, working at the VLT. He is the instrument scientist for the NACO adaptive optics instrument on the VLT’s Unit Telescope 4. He submitted this photograph to the Your ESO Pictures Flickr group, from where it was picked ...
potw1326 — Immagine della settimana
European Antennas at ALMA’s Operations Support Facility
01 Luglio 2013: In this photograph from 2012, we see antennas destined to become part of the Atacama Large Millimeter/submillimeter Array (ALMA). The three antennas in the foreground, as well as some of those in the background, were supplied by ESO as part of its contribution to ALMA, through a contract with the European AEM Consortium [1]. In total ESO is providing 25 of the 12-metre-diameter antennas. A further twenty-five 12-metre antennas are provided by the North American ALMA partner, while the remainder, a set of twelve 7-metre and four 12-metre antennas comprising the Atacama Compact Array, are provided by the East Asian ALMA partner. The antennas are seen here at ALMA’s Operations Support Facility (OSF), at an altitude of 2900 metres in the foothills of the Chilean Andes. Those in the foreground are in the AEM Site Erection Facility, where the antennas are assembled and rigorously tested before they are handed over ...
potw1325-it — Immagine della settimana
Luce lunare e zodiacale sopra La Silla
24 Giugno 2013: Quello che fluttua in alto sopra le nuvole e che potrebbe sembrare una città futuristica di un romanzo di fantascienza, è il più vecchio osservatorio di ESO, La Silla. Questa fotografia è stata presa dall'astronomo Alan Fitzsimmons mentre stava in piedi vicino al telescopio di 3,6 metri, appena dopo il tramonto. La Luna si trova appena fuori dal campo visivo di questa fotografia, e illumina l'osservatorio con una luce inquietante che si riflette sulle nuvole sottostanti. La debole striscia di luce dorata appena sopra le nuvole è la luce zodiacale, causata dalla riflessione della luce solare sulle particelle di polvere che si trovano tra il Sole e la Terra. Questo evento raro è visibile solo dopo il tramonto o appena prima dell'alba in questo particolare periodo dell'anno e solo da siti molto buoni. In questa fotografia sono visibili diversi telescopi. Per esempio, la grande struttura angolare alla fine della strada ...
potw1324 — Immagine della settimana
Thunderbolts and lightning
17 Giugno 2013: In this electrifying image, taken on Friday 7 June 2013, a furious thunderstorm is discharging its mighty rage over Cerro Paranal. The colossal enclosures of the four VLT Unit Telescopes, each one the size of an eight-storey building, are dwarfed under the hammering of the powerful storm. In the left of the image, a solitary star has emerged to witness the show — a single point of light against an obscured sky. This star is Procyon, a bright binary star in the constellation of Canis Minor (The Lesser Dog). Clouds over ESO’s Paranal Observatory are a rare sight. On average, the site experiences an astonishing 330 clear days every year. Lightning is even rarer, as the observatory is located in one of the driest places in the world: the Atacama Desert in Northern Chile, 2600 metres above sea level. If there are any clouds, most of the time the observatory ...
potw1323 — Immagine della settimana
The Rise and Fall of a Supernova
10 Giugno 2013: An unusual new video sequence shows the rapid brightening and slower fading of a supernova explosion in the galaxy NGC 1365. The supernova, which has been named SN 2012fr, was discovered by French astronomer Alain Klotz on the 27 October 2012. The images captured by the small TAROT robotic telescope, located at ESO’s La Silla Observatory in Chile, have been compiled to create this unique movie. Supernovae are the results of the explosive and cataclysmic deaths of certain types of stars. They are so brilliant that they can outshine their entire parent galaxy for many weeks before slowly fading from sight. The supernova 2012fr [1] was discovered by Alain Klotz on the afternoon of 27 October 2012. He was busy measuring the brightness of a faint variable star in an image from the TAROT (Télescope à Action Rapide pour les Objets Transitoires) robotic telescope at ESO’s La Silla Observatory, when ...
potw1322-it — Immagine della settimana
Tre pianeti danzano nel cielo di La Silla.
03 Giugno 2013: È una vera delizia sia per fotografi che per astronomi: i nostri cieli sono in questi giorni teatro di un fenomeno noto come syzygy -quando tre o più corpi celesti si allineano tra loro in cielo. Se i corpi celesti hanno longitudine eclittica simile, questo evento è anche noto come congiunzione tripla. Ovviamente, si tratta di un trucco dovuto alla prospettiva, ma ciò non lo rende meno spettacolare. In questo caso, i tre corpi sono tre pianeti, e l'unica cosa necessaria per godere di questo show è avere una buona visuale del cielo al tramonto.Fortunatamente, ciò è accaduto all'ambasciatore fotografico ESO Yuri Beletsky, il quale ha avuto occasione di immortalare questa vista spettacolare dall'Osservatorio ESO di La Silla, nel Cile settentrionale, il 26 Maggio. Sopra le cupole circolare dei telescopi, tre pianeti del nostro Sistema Solare - Giove (in alto), Venere (in basso a sinistra) e Mercurio (in basso a ...
potw1321-it — Immagine della settimana
Increspature attraverso il cielo cileno
27 Maggio 2013: A prima vista, quest'immagine affascinante può sembrare essere causata da una pietra lanciata in un lago. Tuttavia è il risultato del moto apparente delle stelle attraverso il cielo australe e da qualche magia compiuta dal fotografo. Quest'immagine è stata ripresa a Cerro Armazones, la cima di un monte a 3060 metri sopra il livello del mare, che si trova nel centro del deserto dell'Atacama, nelle Ande cileni. Le lunghe strisce brillanti sono scie luminose di stelle, ognuna delle quali indica la traiettoria di una singola stella attraverso il buio cielo notturno. Lasciando l'otturatore della macchina fotografica aperto per un lungo periodo di tempo, si nota il moto apparente delle stelle, impercettibile ad occhio nudo. Tempi di esposizione di 15 minuti sono abbastanza lunghi per produrre quest'effetto, anche se i fotografi professionisti spesso combinano insieme varie esposizioni per comporre l'immagine finale. Il numero incredibilmente grande di scie luminose in questa fotografia ...
potw1320-it — Immagine della settimana
Ammirando la galassia
20 Maggio 2013: Anche per l'astronomo più navigato resta difficile resistere ad una pausa da un indaffarato programma di osservazioni per fermarsi a puntare lo sguardo sul ricco cielo australe. Questa immagine è un autoritratto dell'astronomo Alan Fitzsimmons, che ha scattato la fotografia tra due sessioni osservative all'Osservatorio di La Silla dell'ESO. Questa vivida fotografia mostra tutto il contrasto tra una semplice, ferma e scura figura sulla Terra e lo splendente ed intenso cielo stellato notturno. In questa immagine il cielo è dominato dall'enorme spruzzo di stelle e polvere che costituisce il centro della Via Lattea, la nostra galassia ospite. Gli osservatori dell'ESO si trovano nel Deserto di Atacama nel Cile del nord, una regione molto scarsamente abitata caratterizzata da una combinazione di notti estremamente buie e terse condizioni atmosferiche, entrambi fattori determinanti nell'ottenere osservazioni di alta qualità. La Silla è il primo osservatorio dell'ESO. Inaugurato nel 1969, è sede di diversi telescopi ...
potw1319-it — Immagine della settimana
La Via Lattea brilla su La Silla ricoperta di neve
13 Maggio 2013: Ai confini del deserto di Atacama, lontano dalle città settentrionali del Cile contaminate dall'inquinamento luminoso, il cielo dopo il tramonto è nero come l'inchiostro.Questo cielo così buio consente alcune delle osservazioni astronomiche migliori al mondo - e dall'alto dei suoi 2400 metri sul mare L'Osservatorio di La Silla dell'ESO gode di una vista che spazia su tutto il cielo notturno.Eppure, perfino un luogo così remoto, situato a grandi altezze, dove l'umidità è estremamente bassa, non sfugge ai rigori dell'inverno, quando un manto di neve può ricoprire la montagna e le cupole dei telescopi.Questa immagine mostra La Silla in inverno, sotto una pioggia di stelle della nostra Via Lattea, il cui piano si vede inclinato rispetto all'inquadratura. Nella foto si distinguono, da destra a sinistra, il telescopio dell'ESO di 3,6 metri di diametro, il New Technology Telescope (NTT), di 3,58 metri, il telescopio Schmidt dell'ESO di 1 metro e il telescopio ...
potw1318-it — Immagine della settimana
Lore in movimento
06 Maggio 2013: In questa fotografia Lore, uno dei due trasportatori dei telescopi ALMA, sta portando una delle antenne di 7 metri di diametro di ALMA, l'Atacama Large Millimeter/submillimeter Array. Lore e il suo gemello, Otto, sono due veicoli di colore giallo vivo dotati di 28 ruote, costruiti appositamente per muovere le antenne di ALMA sull'altipiano di Chajnantor, a 5000 metri di altitudine. In questo modo possono riconfigurare la schiera dei telescopi per potere osservare un oggetto astronomico nel miglior modo possibile. I trasportatori vengono anche utilizzati per spostare le antenne tra Chajnantor e il centro di manutenzione, che si trova ad un'altitudine minore. ALMA possiede una schiera principale di cinquanta antenne di 12 metri di diametro, e una schiera aggiuntiva di dodici antenne da 7 metri e quattro da 12 metri, conosciuto come l'Atacama Compact Array (ACA). Nella fotografia Lore sta spostando una delle antenne più piccole, da sette metri di diametro, ...
potw1317 — Immagine della settimana
Wings for Science Fly Over ALMA
29 Aprile 2013: This beautiful image, taken in December 2012, shows the array of antennas of the Atacama Large Millimeter/submillimeter Array (ALMA) [1], the largest astronomy project in existence, located at the Chajnantor Plateau in the Chilean Andes. The large antennas are 12 metres in diameter, and the smaller ones, gathered together in the middle of the image, form the ALMA Compact Array (ACA), which is made up of 12 antennas with a diameter of 7 metres. When the array is completed, there will be a total of 66 antennas. ESO has initiated an outreach partnership with the ORA Wings for Science project, a non-profit organisation which offers aerial support to public research while on a year-long journey around the world. The two crew members of the Wings for Science Project, Clémentine Bacri and Adrien Normier, fly a special environmentally friendly ultralight [2] to help out scientists by providing aerial capabilities ranging from ...
potw1316-it — Immagine della settimana
Argento e blu a Paranal
22 Aprile 2013: Quello che potrebbe essere un bellissimo giorno chiaro dovunque nel mondo, è in realtà un giorno insolitamente nuvoloso all’Osservatorio dell’ESO a Paranal, nel deserto di Atacama. Poichè si tratta di uno dei posti più secchi della Terra, è molto insolito vedere nuvole in cielo. Molti astronomi ed ingegneri che passano del tempo sul sito trovano che il cielo senza nuvole sia una delle cose che più li colpisce del lavoro nel deserto di Atacama. Questa splendida foto panoramica a 360 gradi, fatta dal consulente ESO Dirk Essl con 15 esposizioni separate, ha catturato uno dei rari giorni nuvolosi a Paranal. Si possono vedere alcuni minuscoli, radi cirri sulle strutture del Very Large Telescope. Queste nuvole si formano a grandi altitudini e sono fatte di minuscoli cristalli di ghiaccio. L’Osservatorio di Paranal riceve meno di 10 millimetri di pioggia all’anno: una delle ragioni per cui questa montagna a 2600 metri di ...
potw1315-it — Immagine della settimana
Sotto l’incanto delle Nubi di Magellano
15 Aprile 2013: Questa bellissima immagine dell’Atacama Large Millimeter/submillimeter Array (ALMA), nella quale si vedono le antenne del telescopio sotto un cielo mozzafiato, è di Christoph Malin, un Ambasciatore Fotografo dell'ESO. Questo, in particolare, è un fermo immagine preso dal filmato accelerato su ALMA, da lui stesso scrupolosamente montato, anch’esso disponibile su ann12099. Situato sull’altopiano di Chajnantor, a un’altezza di 5000 metri, ALMA è attualmente il più potente telescopio per lo studio dell’Universo nella banda millimetrica e sub-millimetrica. La costruzione di ALMA si completerà nel 2013 non appena tutte 66 le antenne ad alta precisione diventeranno operative. Sopra le antenne si possono ammirare, splendenti nel cielo, la Grande e la Piccola Nube di Magellano. Due galassie nane, irregolari, relativamente vicine a noi, che sono visibili nel Cielo Australe anche a occhio nudo. Esse orbitano attorno alla Via Lattea e questo si evince anche dalla distorsione che esse mostrano, causata dall’interazione gravitazionale che subiscono ...
potw1314-it — Immagine della settimana
Una scia splendente di stelle – Il sud della Via Lattea sopra La Silla
08 Aprile 2013: Questa fotografia panoramica, fatta da Alexandre Santerne, mostra il disco della Via Lattea, la nostra galassia, visto dall’interno, e una fredda notte invernale con uno spruzzo di neve sull’Osservatorio ESO di La Silla in Cile. Dal nostro punto di vista il disco della Via Lattea appare come una scia splendente di stelle che si estende attraverso il cielo. In questo panorama la Via Lattea è distorta ad arco a causa della ripresa a grandangolo. Sulla sinistra della fotografia fa capolino dalla collina il telescopio dell’ESO da 3,6 metri, che ospita il celeberrimo cacciatore di esopianeti HARPS (High Accuracy Radial velocity Planet Searcher). Sull’estrema destra si trova il telescopio svizzero Leonhard Euler da 1,2 metri, costruito e gestito dall'osservatorio di Ginevra. Vi sono diverse ragioni per cui La Silla è in una posizione ideale per osservare il cielo notturno in generale e la Via Lattea in particolare. Primo, è situata nell’emisfero ...
potw1313-it — Immagine della settimana
Un cerchio di stelle sopra la Residencia sul Cerro Paranal
01 Aprile 2013: Quest'immagine dell'Ambasciatore fotografo dell'ESO Farid Char, raffigurante il cielo australe notturno sopra l’”hotel” Residencia presso l'Osservatorio dell'ESO del Paranal in Cile, è una panoramica della volta celeste dinamica e ricca di stelle. Per rendere le scie lasciate dal movimento circolare apparente delle stelle, Farid ha usato un'esposizione di 30 minuti per mostrare il movimento delle stelle causato dal moto di rotazione della Terra. Al centro vi è il punto apparentemente fermo del polo sud celeste. A sinistra e in alto sono visibili in maniera sfocata la Grande e la Piccola Nube di Magellano, galassie vicine della Via Lattea. La cupola di vetro scuro sotto le stelle in cerchio è parte del tetto dell'edificio della Residencia. Questa costruzione parzialmente sotterranea, unica nel suo genere, è utilizzata dal 2002 da scienziati e tecnici dell'osservatorio. Durante la giornata, grazie ai suoi 35 metri di diametro, la cupola permette di illuminare a giorno l'interno ...
Risultati 21 a 40 di 52
Mandateci i vostri commenti!
Subscribe to receive news from ESO in your language
Accelerated by CDN77