ann17077-it — Annuncio

ESOcast 135: Perché gli astronomi vogliono utilizzare ALMA — ALMA è una macchina del tempo!

02 Novembre 2017

Cosa è successo all’inizio dell’Universo? È una domanda sulla quale gli astronomi riflettono da molto tempo. Sebbene viaggiare indietro nel tempo non sia possibile realmente, gli astronomi sono in grado di guardare nel passato e osservare galassie e stelle che sono state create quando il nostro Universo era ancora molto giovane. Poiché la luce viaggia a una velocità finita, quanto più un oggetto è lontano, tanto più tempo ha impiegato la sua luce per giungere fino a noi: per questo motivo, vediamo gli oggetti distanti come apparivano nel passato. Per osservare gli oggetti celesti più distanti, gli astronomi utilizzano alcuni dei telescopi più avanzati al mondo, molti dei quali, come ALMA, sono unici.

ESOcast 135 descrive il modo in cui ALMA permette agli astronomi di guardare nel passato e scoprire di più sull’aspetto dell’Universo quando era giovane.

Puoi iscriverti a ESOcast su iTunes, ricevere i prossimi episodi su YouTube o seguirci su Vimeo.

Sono disponibili anche molti altri episodi di ESOcast.

Scopri come vedere gli ESOcast e contribuire a sottotitolarli in diverse lingue o tradurre questo video su YouTube.

Links

Contatti

Richard Hook
ESO Public Information Officer
Garching bei München, Germany
Tel: +49 89 3200 6655
Cell: +49 151 1537 3591
Email:
rhook@eso.org

A proposito dell'annuncio

Identificazione:ann17077

Immagini

Un fotogramma di ESOcast 135
Un fotogramma di ESOcast 135

Video

ESOcast 135: ALMA è una macchina del tempo!
ESOcast 135: ALMA è una macchina del tempo!