ann17059-it — Annuncio

Annunciati i vincitori del concorso Insight Astronomy Photographer of the Year 2017

15 Settembre 2017

I vincitori del concorso Insight Astronomy Photographer of the Year di quest’anno sono stati annunciati durante la cerimonia di premiazione che si è tenuta il 14 settembre 2017 presso il Royal Observatory di Greenwich, Regno Unito. Le fotografie vincitrici verranno esposte in una galleria pubblica e gratuita al Centro Astronomico dell’Osservatorio dal 16 settembre 2017. L’ESO ha fornito un giudice, Oana Sandu, scelto tra il personale del Dipartimento di Formazione e Divulgazione.

Il vincitore assoluto del concorso di quest’anno è stato il russo Artem Mironov, che riceve un premio di 10.000 sterline. La sua spettacolare fotografia di gas e polvere colorati nella nube di Rho Ophiuchi, una nebulosa che si trova a 400 anni luce dalla Terra, ha vinto anche nella categoria Stelle e Nebulose.

Qui di seguito i vincitori di tutte le varie categorie:

Stelle e Nebulose — Foto di stelle, ammassi stellari, resti di supernove e nebulose

  • Artem Mironov (Russia) con The Rho Ophiuchi Clouds (Vincitore e vincitore assoluto)
  • András Papp (Ungheria) con One Stellar Day (Secondo classificato)
  • Andriy Borovkov (Ucraina) con NGC 281 Pacman (Mezione speciale)

Aurore — Foto di luci boreali e australi

  • Mikkel Beiter (Danimarca) con Ghost World (Vincitore)
  • Kamil Nureev (Russia) con In Autumn Dance (Secondo classificato)
  • Ziyi Ye (Cina) con Aurora Shot from Plane (Menzione speciale)

Galassie — Foto di galassie, ammassi di galassie e associazioni stellari

  • Oleg Bryzgalov (Ucraina) con M63: Star Streams and the Sunflower Galaxy (Vincitore)
  • Bernard Miller (Stati Uniti) con NGC 7731: The Deer Lick Group (Secondo classificato)
  • Andriy Borovkov (Ucraina) con NGC 4565: Needle Galaxy (Menzione speciale)

La Luna — Foto della Luna, incluse eclissi lunari e occultazioni di stelle e pianeti

  • László Francsics (Ungheria) con Blue Moon (Vincitore)
  • Jordi Delpeix Borrell (Spagna) con Evening in the Ptolemaeus Chain and Rupes Recta Region (Secondo classificato)
  • Sean Goebel (Stati Uniti) con Mauna Kea Moonset (Menzione speciale)

Il Sole — Immagini del Sole, inclusi eclissi solari e transiti

  • Alexandra Hart (Regno Unito) con Mercury Rising (Vincitore)
  • Eric Toops (Stati Uniti) con Solar Limb Prominence and Sunspot (Secondo classificato)
  • Michael Wilkinson (Regno Unito) con Ghostly Sun (Menzione speciale)

Persone e Spazio — Fotografie del cielo che includono persone o elementi di interesse umano

  • Yuri Zvezdny (Russia) con Wanderer in Patagonia (Vincitore)
  • Kurt Lawson (Stati Uniti) con The Cable Route of Half Dome at Night (Secondo classificato)
  • Fu Dingyan (Cina) con Interstellar Travel (Menzione speciale)

Pianeti, comete e asteroidi – Foto di oggetti nel nostro Sistema Solare

  • Roger Hutchinson (Regno Unito) con Venus Phase Evolution (Vincitore)
  • Tunç Tezel (Turchia) con Retrograde Mars and Saturn (Secondo classificato)
  • Derek Robson (Regno Unito) with Near Earth Object 164121 (2003 YT1) (Menzione speciale)

Panorami del cielo — Foto di paesaggi, panorami urbani o marini al tramonto o con il cielo notturno

  • Haitong Yu (Cina) con Passage to the Milky Way (Vincitore)
  • Zhong Wu (Cina) con Star Track in Kawakarpo (Secondo classificato)
  • Bartłomiej Jurecki (Polonia) con Nacreous Clouds (Menzione speciale)

Giovane fotografo astronomico dell’anno — Foto di partecipanti di 15 o meno anni

  • Olivia Williamson (Regno Unito — 13 anni) con Saturn (Vincitore)
  • Kimberly Ochoa (Stati Uniti — 14 anni) con Snake Moon (Secondo classificato)
  • Fabian Dalpiaz (Italia — 15 anni) con Milky Way above Alpe di Suisi/Dolomites (Menzione speciale)
  • Sebastien Grech (Regno Unito — 13 anni) con Orion’s Gaseous Nebula (Menzione speciale)
  • Andrea Imazio (Italia — 8 anni) con Rosa Mountain (Menzione speciale)

Premio speciale: Premio Sir Patrick Moore al miglior esordiente

  • Jason Green (Gibilterra) con The Cone Nebula (NGC 2264) (Vincitore)

Premio speciale: Robotic Scope

  • Gerald Rhemann (Austria) con Encounter of Comet and Planetary Nebula (Vincitore)

Insight Astronomy Photographer of the Year è un concorso organizzato dal Royal Observatory Greenwich, in collaborazione con Insight Investment e BBC Sky at Night Magazine.

Ulteriori informazioni

L'ESO (European Southern Observatory, o Osservatorio Australe Europeo) è la principale organizzazione intergovernativa di Astronomia in Europa e l'osservatorio astronomico più produttivo al mondo. È sostenuto da 16 paesi: Austria, Belgio, Brasile, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia, e Svizzera, oltre al paese che ospita l'ESO, il Cile. L'ESO svolge un ambizioso programma che si concentra sulla progettazione, costruzione e gestione di potenti strumenti astronomici da terra che consentano agli astronomi di realizzare importanti scoperte scientifiche. L'ESO ha anche un ruolo di punta nel promuovere e organizzare la cooperazione nella ricerca astronomica. L'ESO gestisce tre siti osservativi unici al mondo in Cile: La Silla, Paranal e Chajnantor. Sul Paranal, l'ESO gestisce il Very Large Telescope, osservatorio astronomico d’avanguardia nella banda visibile e due telescopi per survey. VISTA, il più grande telescopio per survey al mondo, lavora nella banda infrarossa mentre il VST (VLT Survey Telescope) è il più grande telescopio progettato appositamente per produrre survey del cielo in luce visibile. L'ESO è il partner principale di ALMA, il più grande progetto astronomico esistente. E sul Cerro Armazones, vicino al Paranal, l'ESO sta costruendo lo European Extremely Large Telescope o E-ELT (significa Telescopio Europeo Estremamente Grande), un telescopio da 39 metri che diventerà "il più grande occhio del mondo rivolto al cielo".

Il Royal Observatory di Greenwich è la sede del Greenwich Mean Time e del Meridiano Fondamentale ed è uno dei più importanti siti scientifici storici del mondo. Fin dalla sua fondazione nel 1675, Greenwich è stato al centro delle misure di tempo e spazio. Oggi le gallerie dell'Osservatorio e il Planetario Peter Harrison aiutano a svelare gli straordinari fenomeni del tempo, dello spazio e dell'astronomia. Il Royal Observatory di Greenwich fa parte dei Royal Museums di Greenwich che include anche il National Maritime Museum, la Queen’s House del 17esimo secolo e il Cutty Sark. Il Royal Museums Greenwich si adopera al fine di illustrare a tutti l'importanza del mare, delle navi, del tempo e delle stelle e le loro relazioni con le persone. Questa collezione unica di attrazioni, che forma una parte fondamentale del Maritime Greenwich UNESCO World Heritage Site, accoglie oltre due milioni di visitatori inglesi e internazionali ogni anno ed è anche un importante centro di formazione e ricerca. Per maggiori informazioni si veda www.rmg.co.uk.

Insight Investment è un’importante società di gestione patrimoniale specializzata nella progettazione di soluzioni di investimento volte a soddisfare le esigenze dei clienti. Fondato nel 2002, l'approccio di Insight, basato sul partenariato, ha prodotto sia un rendimento degli investimenti che una crescita impressionante del patrimonio gestito. Insight gestisce 400 miliardi di sterline (605 miliardi di dollari) tra investimenti liability-driven, fixed income & currency, soluzioni multi-asset globali e a ritorno assoluto, investimenti in terreni agricoli a livello globale e specialist equities. Insight appartiene a BNY Mellon, leader globale nella gestione degli investimenti e nei servizi di investimento con $1,6 trillioni di patrimonio gestito al 30 settembre 2015. Il valore degli investimenti e ogni profitto derivante da essi oscilla e non è garantito (questo può essere in parte dovuto alle fluttuazioni del tasso di cambio). Gli investitori potrebbero non riavere indietro l'intera somma investita. I risultati passati non costituiscono una guida per quelli futuri. Maggiori informazioni su Insight Investment si possono trovare su: www.insightinvestment.com

BBC Sky at Night Magazine è diventato il titolo astronomico con maggiori vendite in Inghilterra fin dal suo lancio nel 2005, con 25 000 abbonati e vendite medie di 7500 copie al mese. skyatnightmagazine.com ha 33 000 utenti al mese e raggiunge più di 32 000 followers sui social media tra Facebook e Twitter. La rivista è anche disponibile su iTunes Newsstand, Google Play e Zinio, ed è media partner del concorso annuale Insight Astronomy Photographer of the Year, gestito dal Royal Observatory di Greenwich. Ricco di articoli dei più importanti astronomi e scrittori del mondo, BBC Sky at Night Magazine funge da complemento a uno dei più longevi programmi TV del mondo, The Sky at Night, e regolarmente pubblica articoli dei suoi conduttori Chris Lintott, Maggie Aderin-Pocock, Pete Lawrence e Paul Abel, oltre a recensioni approfondite di strumenti e consigli per l’osservazione delle stelle. A ogni edizione è anche allegato un disco con l'ultimo episodio di The Sky At Night. BBC Sky at Night Magazine è pubblicata da Immediate Media Co su licenza di BBC Worldwide. Seguiteci su @skyatnightm

Contatti

Rhianon Davies
Royal Observatory Greenwich Press Office
Tel: 020 8312 6545/6789/6790
Mobile: 07983 512 841
Email: rdavies@rmg.co.uk

Oana Sandu
Community Coordinator & Communication Strategy Officer
ESO education and Public Outreach Department
Tel: +49 89 320 069 65
Email: osandu@partner.eso.org

A proposito dell'annuncio

Identificazione:ann17059

Immagini

Logo di Insight Astronomy Photographer of the Year
Logo di Insight Astronomy Photographer of the Year