L'ammasso di galassie MACS J1149.5+2223

L'immagine mostra l'enorme ammasso di galassie MACS J1149.5+2223, la cui luce ha impiegato più di 5 miliardi di anni a raggiungerci. L'enorme massa dell'ammasso piega la luce degli oggetti più distanti, come farebbe una lente. L'effetto di ingrandimento e distorsione della luce degli oggetti lontani si dice quindi "lente gravitazionale". A volte l'effetto produce immagini multiple dello stesso oggetto lontano.

Crediti:

NASA, ESA, S. Rodney (John Hopkins University, USA) and the FrontierSN team; T. Treu (University of California Los Angeles, USA), P. Kelly (University of California Berkeley, USA) and the GLASS team; J. Lotz (STScI) and the Frontier Fields team; M. Postman (STScI) and the CLASH team; and Z. Levay (STScI)

A proposito dell'immagine

Identificazione:eso1815b
Lingua:it
Tipo:Osservazione
Data di pubblicazione:Mercoledì 16 Maggio 2018 19:00
Notizie relative:eso1815
Dimensione:3800 x 3800 px

A proposito delll'oggetto

Nome:MACS j1149.5+223
Tipo:Early Universe : Galaxy : Grouping : Cluster
Constellation:Leo

Formati delle immagini

JPEG grande
4,8 MB

Zoom


Sfondi

1024x768
273,4 KB
1280x1024
439,1 KB
1600x1200
642,7 KB
1920x1200
785,5 KB
2048x1536
1,1 MB

Coordinate

Position (RA):11 49 36.09
Position (Dec):22° 24' 1.08"
Field of view:1.90 x 1.90 arcminutes
Orientazione:Il Nord è a 0.0° a sinistra della verticale

Colori e filtri

BandaLunghezza d'ondaTelescopio
Ottico
I
814 nmHubble Space Telescope
ACS
Infrarosso
Z
1.05 μmHubble Space Telescope
WFC3
Infrarosso
J
1.25 μmHubble Space Telescope
WFC3
Infrarosso
J/H
1.4 μmHubble Space Telescope
WFC3
Infrarosso
H
1.6 μmHubble Space Telescope
WFC3

 

Vedere anche