Simulazioni di materiale in orbita vicino a un buco nero

Lo strumento GRAVITY dell'ESO, straordinariamente sensibile, ha aggiunto ulteriori prove alla convinzione di vecchia data che un buco nero supermassiccio si annidi nel cuore della Via Lattea. Nuove osservazioni mostrano grumi di gas che ruotano intorno al nucleo a una velocità pari a circa il 30% di quella della luce, su un'orbita circolare appena al di là di un buco nero di quattro milioni di volta la massa del Sole - è la prima volta che si osserva materiale in orbita vicino al punto di non ritorno, con le osservazioni più dettagliate di sempre di materiale in orbita così vicina a un buco nero.

Questa visualizzazione sfrutta le informazioni ricavate da simulazioni di moti orbitali del gas in un'orbita cirolare intorno al buco nero a circa il 30% della velocità della luce.

Crediti:

ESO/Gravity Consortium/L. Calçada

A proposito dell'immagine

Identificazione:eso1835a
Lingua:it
Tipo:Illustrazione
Data di pubblicazione:Mercoledì 31 Ottobre 2018 10:00
Notizie relative:eso1835
Dimensione:2970 x 2972 px

A proposito delll'oggetto

Nome:Sagittarius A*
Tipo:Milky Way : Galaxy : Component : Central Black Hole

Formati delle immagini

JPEG grande
2,5 MB

Zoom


Sfondi

1024x768
190,2 KB
1280x1024
329,0 KB
1600x1200
510,9 KB
1920x1200
649,5 KB
2048x1536
876,7 KB

 

Vedere anche