I guanachi di Atacama

Queste creature all’aspetto amichevole, riprese davanti al telescopio di 3,6 metri di ESO all’osservatorio di La Silla, sono guanachi. I guanachi, insieme alle vigogne, sono uno dei due tipi di camelide selvatico originario di questa regione del Cile del Nord.

Raggiungendo dimensioni comprese tra uno e due metri di lunghezza (dalla testa alla coda) e pesando fino a 120 chilogrammi, i guanachi sono uno dei più grandi mammiferi in Cile.

Questi intrepidi avventurieri si trovano in Bolivia, Paraguay, Argentina, e lungo tutte le Ande: dalla Tierra del Fuego nell’estremo sud del Cile, fino al Peru. Facendo banchetti con la flora del deserto, i guanachi si nutrono di funghi, erbacce, foglie, alberi e perfino alcuni tipi di fiori di cactus.

Non è raro di vedere i guanachi e le vigogne nelle installazioni di ESO nel deserto di Atacama. Nel febbraio 2014 un cucciolo di vigogna è stato salvato dai lavoratori di ESO mentre si era perso nell’osservatorio ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array) sull’altipiano di Chajnantor. Il cucciolo era separato dalla sua mandria ed era cacciato da una volpe. Sta ora guarendo nel centro di riabilitazione per la fauna selvatica dell’università di Antofagasta e alla fine sarà rimesso in libertà.

Crediti:

E. Matamoros/ESO

Riguardo l'immagine

Identificazione:potw1601a
Lingua:it-ch
Tipo:Fotografico
Data di rilascio:Lunedì 04 Gennaio 2016 06:00
Grandezza:2592 x 1808 px

Riguardo all'oggetto

Nome:ESO 3.6-metre telescope
Tipo:Unspecified : Technology : Observatory

Formati delle immagini

JPEG grande
1,2 MB

Zoom


Sfondi

1024x768
322,3 KB
1280x1024
499,5 KB
1600x1200
687,5 KB
1920x1200
785,4 KB
2048x1536
1001,6 KB

 

Vedere anche