ann17082-it — Annuncio

ESOcast 139: Perché gli astronomi vogliono utilizzare ALMA — ALMA e le fredde nubi interstellari

27 Novembre 2017

L’Universo non è uno spazio vuoto: è pieno di polvere! Alcune regioni, in effetti, sono molto, molto polverose. Stelle appena nate, per esempio, sono circondate da un disco di polvere che fornisce loro materia, facendole crescere. Questa fase essenziale nella giovane vita di una stella deve essere studiata attentamente per comprendere meglio l’evoluzione stellare. Tuttavia, osservare attraverso la polvere è assai difficile per molti telescopi. Ed è qui che entra in gioco ALMA.

L’episodio 139 di ESOcast mostra come le straordinarie capacità osservative di ALMA permettono agli astronomi di conoscere oggetti del nostro Universo che altrimenti rimarrebbero nascosti.

Puoi iscriverti a ESOcast su iTunes, ricevere i prossimi episodi su YouTube o seguirci su Vimeo.

Sono disponibili anche molti altri episodi di ESOcast.

Scopri come vedere gli ESOcast e contribuire a sottitolarli in diverse lingue o tradurre questo video su dotSUB.

Ulteriori informazioni

ALMA, un osservatorio astronomico internazionale, è una collaborazione fra l'ESO, la U.S. National Science Foundation (NSF) e gli Istituti Nazionali di Scienze Naturali del Giappone (NINS),  in cooperazione con la repubblica del Cile.

Links

Contatti

Richard Hook
ESO Public Information Officer
Garching bei München, Germany
Tel: +49 89 3200 6655
Cell: +49 151 1537 3591
Email: rhook@eso.org

A proposito dell'annuncio

Identificazione:ann17082

Immagini

Un fotogramma di ESOcast 139
Un fotogramma di ESOcast 139

Video

ESOcast 139: ALMA e le fredde nubi interstellari
ESOcast 139: ALMA e le fredde nubi interstellari