Confronto della zona centrale della Via Lattea a diverse lunghezze d'onda

Le zone centrali della Via Lattea osservate a diverse lunghezze d'onda messe a confronto.

Il pannello superiore mostra le sorgenti compatte di radiazione submillimetrica rivelate da APEX nella survey ATLASGAL, combinate con i dati del satellitte Planck dell'ESA, che li completano mostrando le strutture più estese.

Il secondo pannello mostra la stessa regione osservata a lunghezze d'onda infrarosse, più corte, dal telescopio spaziale Spitzer della NASA.

Il terzo pannelo mostra la stessa regione di cielo a lunghezze d'onda ancora più corte, il vicino infrarosso, osservato dal telescopio per survey dell'ESO VISTA installato all'Osservatorio del Paranal in Cile. Le regioni che qui appaiono come filamenti scuri di polvere sono invece brillanti nella veduta di ATLASGAL.

Infine l'ultima immagine mostra una veduta più familiare in luce visibile, in cui la maggior parte delle strutture piu lontane è nascosta alla vista.

Il significato dei colori varia da un'immagine all'altra e non ha senso confrontarli direttamente.

Crediti:

ESO/ATLASGAL consortium/NASA/GLIMPSE consortium/VVV Survey/ESA/Planck/D. Minniti/S. Guisard
Acknowledgement: Ignacio Toledo, Martin Kornmesser

Riguardo l'immagine

Identificazione:eso1606d
Lingua:it-ch
Tipo:Collage
Data di rilascio:Mercoledì 24 Febbraio 2016 12:00
Notizie relative:eso1606
Grandezza:12270 x 7778 px

Riguardo all'oggetto

Tipo:Milky Way

Formati delle immagini


 

Vedere anche