ann15056-it-ch — Annuncio

Approvati i primi strumenti per l'E-ELT

10 Luglio 2015

Seguendo le raccomandazioni del Comitato Finanziario (FC) e del Comitato Tecnico-Scientifico dell'ESO (STC), il Consiglio ha autorizzato il Direttore Generale a firmare i contratti per il primo set di strumenti per l'E-ELT. Questi enormi strumenti innovativi, che servono ad analizzare la luce raccolta dal telescopio gigante, permetteranno all'E-ELT di rispondere a un'ampia gamma di domande sull'astronomia non appena sarà completato. Le scelte si basano sul grande apporto delle comunità astronomiche degli Stati membri dell'ESO.

Questo pacchetto di strumenti comprende: uno strumento per l'acquisizione di immagini nel vicino infrarosso dotato di spettroscopio (MICADO), un modulo di ottica adattiva multi-coniugata (MAORY) che alimenterà MICADO (e possibilmente altri strumenti futuri); uno spettrografo a campo integrale (HARMONI) insieme allo sviluppo del suo sistema di ottica adattiva a tomografia laser fino alla fase di revisione del progetto preliminare; infine, uno strumento per l'acquisizione di immagini nel medio infrarosso che funziona anche come spettrometro (METIS).

MICADO, insieme a MAORY, permetterà di applicare la massima risoluzione del telescopio a molte aree di ricerca attuali. Un fattore chiave nella progettazione dello strumento è l'accuratezza astrometrica. Misure così dettagliate delle posizioni degli oggetti permetteranno, tra l'altro, di tracciare le orbite delle stelle intorno al buco nero al centro della nostra Galassia con una precisione mai vista prima.

HARMONI effettuerà osservazioni 3D di oggetti astronomici su scale che vanno dalle orbite planetarie alle galassie intere. Un esempio del potenziale di uno strumento del genere è il fatto che HARMONI ci permetterà di comprendere la formazione e l'evoluzione delle galassie dalle primissime fasi della storia dell'Universo fino ai giorni nostri.

Anche lo strumento METIS, che lavora a lunghezze d'onda maggiori, verrà utilizzato ampiamente in tutti i settori dell'astronomia. METIS offrirà un collegamento preziosissimo agli astronomi che desiderano approfondire le scoperte fatte con il telescopio spaziale James Webb, fornendo dettagli spaziali e informazioni dinamiche di gran lunga migliori rispetto a quelli che possono essere ottenuti dallo spazio.

La selezione delle capacità scientifiche dell'E-ELT è il risultato di uno sforzo comune basato su incontri e workshop specifici e sul lavoro eseguito da team scientifici degli studi di FASE A dello strumento, eseguiti durante la Fase B di progettazione dell'E-ELT. Il gruppo di lavoro scientifico (SWG) del Sottocomitato per la Scienza e l'Ingegneria dell'E-ELT (ESE), che fa parte dell'STC, ha contribuito al caso scientifico finale, sviluppando le priorità scientifiche e la serie di strumenti. Questi erano racchiusi in un piano sulla strumentazione che faceva parte della proposta generale di costruzione dell'E-ELT. I requisiti sono stati perfezionati e resi definitivi dal team scientifico del progetto dopo il completamento della Fase B.

La costruzione di questi strumenti è inclusa nella Fase 1 del programma dell'E-ELT approvato dal Consiglio nel mese di dicembre del 2014.

Contatti

Lars Lindberg Christensen
Head of ESO ePOD
Garching bei München, Germany
Tel: +49 89 3200 6761
Cell: +49 173 3872 621
Email: lars@eso.org

Riguardo all'annuncio

Identificazione:ann15056

Immagini

I primi strumenti dell'E-ELT
I primi strumenti dell'E-ELT
Il fuoco Nasmyth dell'ELT
Il fuoco Nasmyth dell'ELT