ann16069-it-ch — Annuncio

Il nuovo partner dell'ESO Supernova: Evans & Sutherland

Siglata la collaborazione Constellation con la società internazionale di planetari

10 Ottobre 2016

Evans & Sutherland (E&S) ha firmato un accordo di collaborazione di tre anni con l'ESO come Constellation Partner del Planetario & Centro Congressi Supernova dell'ESO. E&S, la prima società del mondo di grafica computerizzata, che per oltre quarant'anni ha sviluppato tecnologie d'avanguardia per la grafica computerizzata, ora si è specializzata nella realizzazione di un planetario digitale di livello mondiale, Digistar. Il Planetario & Centro Congressi dell'ESO Supernova è frutto di una collaborazione tra l'ESO (European Southern Observatory) e l'HITS (Heidelberg Institute for Theoretical Studies). L'edificio è stato donato dal KTS (Klaus Tschira Stiftung), una fondazione tedesca, mentre l'ESO gestisce l'impianto.

Grazie alla collaborazione con l'ESO, E&S fornirà questa recentissima tecnologia per i planetari al nuovo centro Supernova dell'ESO e sarà la prima a ricevere quotidianamente novità astronomiche e dati direttamente dalla ricerca svolta negli osservatori di tutto il mondo attraverso il progetto Data2Dome. Data2Dome, di cui l'ESO è a capo con il supporto dell'unità operativa Data and Visualization dell'International Planetarium Society, è stato sviluppato e perfezionato grazie a una stretta collaborazione tra le due organizzazioni, al fine di dotare i planetari della E&S in tutto il mondo delle più aggiornate informazioni astronomiche.

L'apertura del centro Supernova dell'ESO, in costruzione presso il quartier generale dell'ESO a Garching, Monaco, è prevista per il Novembre 2017, e i lavori di muratura sono quasi terminati. La collaborazione tra l'ESO e la E&S è comunque già iniziata, con lo sviluppo del servizio Digistar Cloud — il rivoluzionario sistema integrato di condivisione dati di Digistar che connetterà gli utenti Digistar in tutto il mondo.

Le società, gli istituti e i singoli che desiderano sostenere il centro Supernova dell'ESO e rendere un servizio alla comunità locale supportando programmi educativi volti ad incoraggiare i giovani a intraprendere carriere scientifiche (STEM in inglese), possono farlo attraverso diversi tipi di collaborazione. Le collaborazioni implicano anche dei benefici proporzionali alle donazioni, che vanno dalla presenza del logo e del nome all'interno del centro, a quella sugli stampati, o durante gli spettacoli del planetario e ancora all'uso privato di parti dell'edificio. Sono anche possibili contributi materiali e donazioni individuali. Sia i contributi dei soci che quelli dei donatori ci aiutano a garantire che il centro Supernova dell'ESO possa restare una risorsa gratuita.

Ulteriori Informazioni

ESO Supernova Planetario & Centro Congressi

Il planetario e centro congressi Supernova dell'ESO è un centro per l'astronomia all'avanguardia sito al quartier generale dell'ESO a Garching bei München, che vi regalerà un'esperienza coinvolgente in grado di farvi meravigliare dell'Universo in cui viviamo. Dal 2017 scuole e famiglie godranno di un'indimenticabile esperienza conoscitiva, in cui anche gli argomenti dell'astronomia più astratti e distanti verranno spiegati e visualizzati in modo innovativo.

Il planetario e centro congressi Supernova dell'ESO è stato reso possibile grazie alla collaborazione tra l'ESO (European Southern Observatory) e l'HITS (Heidelberg Institute for Theoretical Studies). L'edificio è una  donazione della fondazione tedesca KTS (Klaus Tschira Stiftung) e l'ESO gestirà la struttura.

KTS

La Klaus Tschira Stiftung (KTS) è stata creata nel 1995 dal fisico e co-fondatore del SAP Klaus Tschira (1940 – 2015). È una delle più grandi fondazioni europee non-profit finanziate da privati. La fondazione promuove il progresso delle scienze naturali, matematiche ed informatiche, e mira ad aumentare l'interesse per questi campi. L'impegno della Fondazione inizia nella scuola materna e prosegue nelle scuole, nelle università e nei centri di ricerca. La fondazione sostiene nuovi metodi di trasferimento della conoscenza scientifica e supporta sia lo sviluppo che la presentazione chiara dei risultati della ricerca.

HITS

L'Istituto di Studi teorici di Heidelberg (HITS gGmbH) è stato istituito dal co-fondatore SAP, Klaus Tschira, e dalla sua fondazione, la Klaus Tschira Stiftung, come istituto di ricerca privato senza scopo di lucro. L’HITS svolge attività di ricerca di base relativa al trattamento, all'elaborazone e all'analisi di grandi quantità di dati nelle scienze naturali, matematiche e informatiche. I temi di ricerca spaziano dalla biologia molecolare all'astrofisica.

ESO

L'ESO (European Southern Observatory, o Osservatorio Australe Europeo) è la principale organizzazione intergovernativa di Astronomia in Europa e l'osservatorio astronomico più produttivo al mondo. È sostenuto da 16 paesi: Austria, Belgio, Brasile, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia, e Svizzera, oltre al paese che ospita l'ESO, il Cile. L'ESO svolge un ambizioso programma che si concentra sulla progettazione, costruzione e gestione di potenti strumenti astronomici da terra che consentano agli astronomi di realizzare importanti scoperte scientifiche. L'ESO ha anche un ruolo di punta nel promuovere e organizzare la cooperazione nella ricerca astronomica. L'ESO gestisce tre siti osservativi unici al mondo in Cile: La Silla, Paranal e Chajnantor. Sul Paranal, l'ESO gestisce il Very Large Telescope, osservatorio astronomico d'avanguardia nella banda visibile e due telescopi per survey. VISTA, il più grande telescopio per survey al mondo, lavora nella banda infrarossa mentre il VST (VLT Survey Telescope) è il più grande telescopio progettato appositamente per produrre survey del cielo in luce visibile. L'ESO è il partner principale di ALMA, il più grande progetto astronomico esistente. E sul Cerro Armazones, vicino al Paranal, l'ESO sta costruendo l'European Extremely Large Telescope o E-ELT (significa Telescopio Europeo Estremamente Grande), un telescopio da 39 metri che diventerà "il più grande occhio del mondo rivolto al cielo".

Links

Contatti

Tania Johnston
ESO Supernova Coordinator
Garching bei München, Germany
Tel: +49 89 320 061 30
Cell: +49 170 867 5293
Email: tjohnsto@eso.org

Oana Sandu
Community Coordinator & Communication Strategy Officer
ESO ePOD
Tel: +49 89 320 069 65
Email: osandu@partner.eso.org

Riguardo all'annuncio

Identificazione:ann16069

Immagini

Il logo della Evans & Sutherland
Il logo della Evans & Sutherland