Buchi neri supermassicci che si nutrono di meduse cosmiche

Alcune osservazioni delle "galassie medusa" con il VLT (Very Large Telescope) dell'ESO hanno svelato un modo, prima sconosciuto, di alimentare i buchi neri supermassicci. Sembra che lo stesso meccanismo che produce i tentacoli di gas e stelle neonate che danno il nome a queste galassie renda anche possibile al gas di raggiungere le regioni centrali della galassia, alimentando il buco nero che si nasconde nel nucleo e facendolo risplendere luminoso.

Questo breve video ci mostra i punti principali della ricerca.

Crediti:

ESO.

Visual Design and Editing: Nico Bartmann.
Web and technical support: Mathias André and Raquel Yumi Shida.
Written by: Izumi Hansen and Richard Hook.
Music: tonelabs (http://www.tonelabs.com).
Footage and photos: ESO, A. Tudorica, NASA, ESA, M. Kornmesser, L. Calçada, F. Kamphues, Callum Bellhouse and the GASP collaboration.
Directed by: Nico Bartmann.
Executive producer: Lars Lindberg Christensen.

A proposito del video

Identificazione:eso1725a
Lingua:it
Data di pubblicazione:Mercoledì 16 Agosto 2017 19:00
Notizie relative:eso1725
Durata:01 m 35 s
Frame rate:30 fps

A proposito delll'oggetto

Tipo:Local Universe : Galaxy

Ultra HD (info)


HD


Medio

Podcast Video
20,1 MB

For Broadcasters


Sottotitoli

English
879 bytes
German
990 bytes
Italian
1,0 KB

Vedere anche