ann15058-it-ch — Annuncio

Osservatorio del Paranal: primo sito scelto per l’installazione della più grande schiera di telescopi per raggi gamma al mondo

16 Luglio 2015

Il 15 e il 16 luglio 2015, il Resource Board del CTA (Cherenkov Telescope Array) ha deciso di avviare i negoziati finali per l’installazione di CTA sud all'interno dell’Osservatorio del Paranal, una delle strutture dell’ESO in Cile. Negoziati analoghi stanno cominciando anche per il sito nord a La Palma.

Il progetto CTA è un’iniziativa volta alla costruzione della prossima generazione di strumenti da terra per la rilevazione di raggi gamma di altissima energia. I raggi gamma sono emessi dagli oggetti più caldi e potenti dell’Universo, come buchi neri supermassicci, supernove e forse anche qualche eco del Big Bang. La schiera di antenne fornirà una visione preziosa e più profonda dell’Universo ad alta energia.

Anche se i raggi gamma non raggiungono la superficie della Terra, gli specchi e le fotocamere molto sensibili del CTA cattureranno i brevi flash di luce blu, quasi soprannaturale, della radiazione Cherenkov, prodotta dall’interazione dei raggi gamma con l’atmosfera terrestre. L’identificazione della fonte di questa radiazione permetterà di risalire alla sorgente cosmica di ogni raggio gamma.

Il Resource Board del CTA è composto da rappresentanti di ministeri e agenzie di finanziamento di Austria, Brasile, Francia, Germania, Giappone, Italia, Namibia, Paesi Bassi, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Sud Africa e Svizzera. Dopo mesi di negoziati e di attenti esami di vasti studi sulle condizioni ambientali, di simulazioni delle prestazioni e di valutazioni dei costi di costruzione e di esercizio, il Consiglio ha deciso di avviare le trattative contrattuali con l’ESO. I siti della Namibia e del Messico rimarranno come possibili alternative.

Al fine di ottimizzare la copertura del cielo notturno, il CTA sarà costituito da 100 telescopi nel sito cileno, nell’emisfero sud, e da circa 20 telescopi nel sito dell’emisfero nord.

Il sito cileno del CTA si trova a meno di 10 chilometri a sud-est del VLT e rientra nei terreni dell’Osservatorio del Paranal dell’ESO, nel deserto di Atacama, una delle regioni più aride e isolate della terra — ma un paradiso per l’astronomia! Oltre alle condizioni ideali per condurre osservazioni tutto l’anno, l’installazione all’Osservatorio del Paranal offre al CTA l’opportunità di trarre vantaggio dalle infrastrutture già presenti sul territorio (strade, alloggi, acqua, elettricità etc.) e dall’accesso a strutture e pratiche già esistenti per la costruzione e gestione della schiera di telescopi.

La scelta dei siti del CTA rappresenta un fattore critico per il progetto, che si trova attualmente nella fase di pre-costruzione.

Ulteriori informazioni

L’obiettivo del CTA è quello di costruire la schiera di telescopi per la rilevazione di raggi gamma di alta energia più grande e sensibile al mondo. Prendono parte al progetto CTA più di 1000 scienziati e ingegneri provenienti da 5 continenti, 31 Paesi (Argentina, Armenia, Australia, Austria, Brasile, Bulgaria, Canada, Cile, Croazia, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Grecia, India, Irlanda, Italia, Messico, Namibia, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Slovenia, Spagna, Stati Uniti d’America, Sud Africa, Svezia, Svizzera e Ucraina) e più di 170 istituti di ricerca. Il CTA sarà un’infrastruttura aperta a una comunità astrofisica allargata e fornirà una conoscenza dettagliata dell’Universo non termico di alta energia. Il CTA rileverà la radiazione di alta energia con un’accuratezza mai vista e una sensibilità dieci volte superiore agli strumenti di cui disponiamo attualmente, fornendo nuove prospettive su alcuni degli eventi più estremi e violenti dell’universo.

L'ESO (European Southern Observatory, o Osservatorio Australe Europeo) è la principale organizzazione intergovernativa di Astronomia in Europa e l'osservatorio astronomico più produttivo al mondo. È sostenuto da 16 paesi: Austria, Belgio, Brasile, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia, e Svizzera, oltre al paese che ospita l'ESO, il Cile. L'ESO svolge un ambizioso programma che si concentra sulla progettazione, costruzione e gestione di potenti strumenti astronomici da terra che consentano agli astronomi di realizzare importanti scoperte scientifiche. L'ESO ha anche un ruolo di punta nel promuovere e organizzare la cooperazione nella ricerca astronomica. L'ESO gestisce tre siti osservativi unici al mondo in Cile: La Silla, Paranal e Chajnantor. Sul Paranal, l'ESO gestisce il Very Large Telescope, osservatorio astronomico d'avanguardia nella banda visibile e due telescopi per survey. VISTA, il più grande telescopio per survey al mondo, lavora nella banda infrarossa mentre il VST (VLT Survey Telescope) è il più grande telescopio progettato appositamente per produrre survey del cielo in luce visibile. L'ESO è il partner principale di ALMA, il più grande progetto astronomico esistente. E sul Cerro Armazones, vicino al Paranal, l'ESO sta costruendo l'European Extremely Large Telescope o E-ELT (significa Telescopio Europeo Estremamente Grande), un telescopio da 39 metri che diventerà "il più grande occhio del mondo rivolto al cielo".

Links

Contatti

Richard Hook
ESO Public Information Officer
Garching bei München, Germany
Tel: +49 89 3200 6655
Cell: +49 151 1537 3591
Email: rhook@eso.org

Riguardo all'annuncio

Identificazione:ann15058

Immagini

Il sito del futuro Cherenkov Telescope Array
Il sito del futuro Cherenkov Telescope Array