Messier 87 catturata dal VLT dell'ESO

M87 è un'enorme galassia ellittica situata a circa 55 milioni di anni luce dalla Terra, visibile nella costellazione della Vergine. Fu scoperta da Charles Messier nel 1781, ma non identificata come galassia fino al XX secolo. Con una massa pari al doppio di quella della nostra galassia, la Via Lattea, e contenente fino a dieci volte più stelle, è tra le più grandi galassie nell'Universo locale. Oltre alla sua notevole dimensione, M87 ha alcune caratteristiche davvero uniche. Per esempio, contiene un numero insolitamente alto di ammassi globulari: mentre la Via Lattea ne contiene meno di 200, M87 ne ha circa 12.000, che alcuni scienziati pensano siano stati raccolti dai suoi vicini più piccoli.

Proprio come tutte le altre grandi galassie, M87 ha un buco nero supermassiccio al centro. La massa del buco nero al centro di una galassia è legata alla massa della galassia in generale, quindi non dovrebbe sorprendere che il buco nero di M87 sia uno dei più massicci conosciuti. Il buco nero potrebbe anche spiegare una delle caratteristiche più energetiche della galassia: un getto relativistico di materia espulsa quasi alla velocità della luce.

Il buco nero è stato oggetto di osservazioni rivoluzionarie da parte dell'EHT (Event Horizon Telescope). L'EHT ha scelto questo oggetto come primo bersaglio delle osservazioni per due motivi. La risoluzione della EHT è incredibile, tuttavia limitata. Poiché anche i buchi neri più massicci hanno anche un diametro maggiore, il buco nero centrale di M87 presentava un bersaglio insolitamente grande, il che significa che se ne poteva più facilmente produrre un'immagine, rispetto ai buchi neri più vicini ma più piccoli. L'altra ragione per sceglierlo, tuttavia, era decisamente più "terrena". M87 è abbastanza vicina all'equatore celeste se osservata dal nostro pianeta, rendendola visibile dalla maggior parte della superficie terrestre, sia nell'emisfero settentrionale che in quello meridionale. Ciò massimizzava il numero di telescopi dell'ETH che potevano osservarla, aumentando la risoluzione dell'immagine finale.

Questa immagine è stata catturata dallo strumento FORS2 montato sul VLT (Very Large Telescope) dell'ESO come parte del programma Gemme Cosmiche, un'iniziativa di divulgazione che sfrutta i telescopi dell'ESO per produrre immagini di oggetti interessanti, o anche semplicemente belli, a scopi educativi o di informazione pubblica. Il programma utilizza il tempo di telescopio che non può essere utilizzato per le osservazioni scientifiche e produce immagini mozzafiato di alcuni degli oggetti più sorprendenti nel cielo notturno. Perchè i dati raccolti possano essere utili per eventuali futuri scopi scientifici, queste osservazioni vengono salvate e rese disponibili agli astronomi attraverso l'Archivio scientifico dell'ESO.

Crediti:

ESO

Riguardo l'immagine

Identificazione:eso1907b
Lingua:it-ch
Tipo:Osservazione
Data di rilascio:Mercoledì 10 Aprile 2019 15:07
Notizie relative:eso1907
Grandezza:1646 x 1666 px

Riguardo all'oggetto

Nome:Messier 87
Tipo:Local Universe : Galaxy : Component : Central Black Hole
Constellation:Virgo

Formati delle immagini

JPEG grande
528,5 KB

Zoom


Sfondi

1024x768
162,4 KB
1280x1024
266,9 KB
1600x1200
409,2 KB
1920x1200
413,9 KB
2048x1536
547,2 KB

Coordinate

Position (RA):12 30 49.29
Position (Dec):12° 23' 29.38"
Field of view:6.92 x 7.00 arcminutes
Orientazione:Il Nord è a -0.0° a sinistra della verticale

Colori e filtri

BandaLunghezza d'ondaTelescopio
Ottico
b
440 nmVery Large Telescope
FORS2
Ottico
v
557 nmVery Large Telescope
FORS2
Ottico
R
655 nmVery Large Telescope
FORS2

 

Vedere anche